Figc – Norma vivai, arriva la novità: il 5% dei diritti tv a chi valorizza i giovani

Figc – Norma vivai, arriva la novità: il 5% dei diritti tv a chi valorizza i giovani

di Michelangelo Freda, @m_freda21

Governo e Figc continuano il dialogo per le riforme da apportare al calcio italiano. Dopo l’iniziale volontà di ripartire il 10% dei ricavi per i diritti tv, collegato all’impiego dei calciatori, la Figc ed i loro interessati sono riusciti ad abbassare la percentuale al solo 5% – un passaggio da 120 mln di euro a 60 mln. Il premio scatterà solo a partire dal 2021-22 e non immediatamente, dando cosi il tempo necessario alle società.

Il Governo punta a valorizzare i vivai, una riforma che quando entrerà in vigore nei prossimi anni, ma che vuol far si che tramite il trasferimento di un calciatore tutta le sue precedenti squadre che lo hanno aiutato a diventare “grande” possono giovarne economicamente. Una sorta di contributo di solidarietà per tutte le società che hanno cresciuto il giovane calciatore fino all’approdo in palcoscenico più prestigiosi. Da comprendere ancora le regole del contributo di solidarietà: la Fifa pondera questa ipotesi, avendo iscritto nel proprio regolamento la possibilità di applicare tale clausola ai calciatori che abbiano almeno 12 anni fino al 23°anno di età. Parolo di gradimento sono state espresse da Gabriele Gravina, presidente Figc, che considera l’investimento sui giovani “una priorità che produrrà effetti positivi sul tutto il sistema calcio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy