I nuovi lupi – Asmah, una freccia mancina per Toscano

I nuovi lupi – Asmah, una freccia mancina per Toscano

Sinistro naturale, ma il giovane ghanese ha ben figurato anche da terzino destro e addirittura da mediano

Una freccia velenosa nell’arco di mister Toscano. È così che si può definire Patrick Kojo Asmah, terzino sinistro prelevato dall’Atalanta. Freccia per la sua velocità, velenosa per i suoi cross. Qualità che il giovane ghanese sta mostrando sin dalle prime battute del ritiro di Sturno. Molto convincente, al netto degli avversari, anche la sua prima prestazione in amichevole: assist per Mokulu e serie di cross precisi ed insidiosi. Il classe ’96, arrivato all’Atalanta dall’Accra United Fc nello scorso mercato di gennaio, si è fatto notare finora soprattutto per le buone prove offerte con la maglia della Nazionale Under 20 ghanese.

Prove che hanno spinto persino il Ct della Nazionale maggiore Avram Grant ad attenzionarlo e a convocarlo (niente debutto, però, per lui). Sinistro naturale, ma il giovane ghanese ha ben figurato anche da terzino destro e addirittura da mediano, ruolo in cui può sfruttare la sua capacità di corsa e la sua grande resistenza fisica. In patria addirittura viene paragonato ad Abdul Baba, terzino classe ’94 del Chelsea: stesso ruolo, stesse caratteristiche, stessa precoce ascesa verso la Nazionale maggiore. Per proseguire sulle orme di Baba e per allungare la striscia positiva di ghanesi affermatisi in Italia, Asmah dovrà giocarsi bene la chance Avellino. La fiducia nei suoi confronti è totale. Taccone si è già innamorato dei suoi cross e del suo ottimo piede sinistro. E i tifosi biancoverdi non tarderanno a farlo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy