Il sindaco Foti al contrattacco: “Taccone si limiti a fare l’imprenditore. Lo stadio è della città”

Il sindaco Foti al contrattacco: “Taccone si limiti a fare l’imprenditore. Lo stadio è della città”

Il sindaco di Avellino dice la sua dopo il comunicato della società biancoverde

Sarà la settimana in cui terrà banco la questione stadio. Settimana che inizia con il contrattacco del sindaco di Avellino Paolo Foti dopo il comunicato dell’Us Avellino sulla propria posizione riguardo alla querelle del Partenio-Lombardi. “Taccone è un grande imprenditore, un ottimo operatore dello sport ma quando si addentra nelle questioni amministrative straparla e dice dele cose fuori luogo”. Queste le parole del primo cittadino avellinese riguardo ad una domanda in riferimento alla questione stadio. Sindaco che continua sottolineando che: “Lo stadio è della città di Avellino, la squadra è della città di Avellino e a lui stesso gli è stata data dal mio predecessore. Se malauguratamente dovesse succedere qualcosa tornerebbe dal primo cittadino e alla città. Taccone faccia bene il presidente dell’Avellino e l’imprenditore ma non strumentalizzi questioni che deroghino dall’ambito sportivo”.

Il sindaco si rivolge poi ai tifosi e alla cittadinanza per chiarire un aspetto importante della questione: “Non spetta a me o alla giunta dare la licenza d’uso dello stadio ma spetta al dirigente il quale vaglierà tutto il necessario e se non avrà tutti gli atti apposto è chiaro che non concederà la concessione visto la sua responsabilità”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy