L’ Avellino scala la sua seconda “montagna”: i lupi a piedi a Montevergine

L’ Avellino scala la sua seconda “montagna”: i lupi a piedi a Montevergine

Dopo la salvezza di ieri sera, guadagnata fra le mura di casa nella sfida decisiva contro il Latina, insieme al direttore sportivo De Vito e mister Walter Novellino, l’Avellino si è recata al santuario di Montevergine per la benedizione.

di Michelangelo Freda, @m_freda21

Dopo la salvezza di ieri sera, guadagnata fra le mura di casa nella sfida decisiva contro il Latina, insieme al direttore sportivo De Vito e mister Walter Novellino, l’Avellino si è recata al santuario di Montevergine per la benedizione. Ovviamente niente pullman, niente macchina, ma come la tradizione vuole hanno scalato la montagna a piedi seguendo l’itinerario tradizionale “a juta a montevergine”. Volti distesi e gioia che traspare dagli scatti. Ci si gode una salvezza arrivata l’ultima giornata. Tutti a piedi da mamma schiavona, come promesso dice il capitano Angelo D’Angelo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy