La festa del lupo: l’inizio di una stagione che è pronta ad entrare nel vivo

La festa del lupo: l’inizio di una stagione che è pronta ad entrare nel vivo

Presentate le nuove maglie e tutti i protagonisti di questa stagione tra l’incitamento dei tifosi

Nella cornice del Campo Coni di via Tagliamento inizia ufficialmente la stagione 2016-2017 dell’Avellino, in occasione della  “Terza festa del lupo” organizzata dall’Associazione “Per la storia” presentata dallo showman irpino Enzo Costanza e dalla giornalista Maria Stanco. Il coro incessante degli oltre tremila tifosi presenti ha accompagnato la presentazione della squadra che affronterà il quarto anno consecutivo in serie cadetta. “Puntiamo ad ottenere una salvezza in tempi rapidi. Ci interessa conservare la categoria e portar alto il nome di questa città” questo il primo intervento della serata che spetta al presidente Walter Taccone. Entusiasta é anche il vice presidente Michele Gubitosa: “I tifosi in occasione come queste e durante tutta la stagione dimostrano tutto il loro amore verso questa realtà e ci spingono mettere in gioco tutto il nostro impegno per questi colori”. Uno degli artefici del mercato é il direttore sportivo Enzo De Vito che oltre ai ringraziamenti di rito ha voluto salutare Padre Mimmo, tifoso e sacerdote che da sempre segue i lupi ma impossibilitato a partecipare alla serata. Il direttore generale Massimiliano Taccone invece si rivolge alla tifoseria che con ritmo incessante ha fatto sentire tutto il suo calore: “Il bello del calcio è lo spettacolo e la passione che offre la nostra gente. Siamo orgogliosi di far parte di questa realtà e daremo il massimo per restituire parte di quello che date a questa maglia ogni volta”.

Spazio anche allo sponsor principale e al Gruppo D’Agostino rappresentato da Teresa D’Agostino, che già in altre annate ha abbinato il proprio marchio a quello biancoverdi: “Da anni il Gruppo D’Agostino lega il proprio marchio al territorio e ritornare nella famiglia Us Avellino è un dovere. Non saremo solo sul petto della divisa ufficiale con il nostro marchio della Metaedil Com ma seguiremo la squadra grazie alle emittenti di Primativvu e Telenostra che racconteranno un anno di sport legato all’avventura dei lupi in questa stagione”.

Prima della salita sul palco di mister Toscano c’è stata la sfilata dello staff tecnico che affiancherà nel lavoro il trainer calabrese. Ad accompagnare l’ingresso di Toscano il coro “Questa gente va rispettata” a sancire quale dovrà essere la missione dell’Avellino confermata dalla emozionante clip di Daniele Iannella in cui sono apparsi alcuni dei momenti più gioiosi della storia biancoverde riassunti in delle parole chiavi quali istinto, battaglia e storia. Chi porta il nome di Avellino in giro per il mondo è  il rapper Ghemon che ha voluto omaggiare la sua città in questa speciale occasione e protagonista della presentazione delle nuove divise da gioco (leggi qui).

Una rapida sfilata di tutti i calciatori in rosa ha mostrato alla piazza i calciatori che hanno già indossato la casacca biancoverde e nuovi volti. Assenti Migliorini, impegnato con la fase riabilitativa in quel di Roma e Idrissa Camara costretto a rimanere a letto per un attacco influenzale. Targhe e riconoscimenti hanno chiuso una serata che è stata soltanto l’inizio di una stagione che è pronta ad entrare nel vivo ricordando che questo pubblico chiede solo una cosa: “prima uomini… poi calciatori”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy