Nuovo Avellino è fumata nera: nuvole all’orizzonte, fra una settimana la verità

Nuovo Avellino è fumata nera: nuvole all’orizzonte, fra una settimana la verità

L’incontro alla Dag Auto di Manocalzati con il possibile nuovo socio dell’Avellino

Solo l’inizio di una trattativa per cambiare volto all’Avellino. Niente di ufficiale, nessuna cifra o percentuale. Al termine dell’incontro tenutosi alla Dag Auto di Manocalzati per parlare del nuovo assetto societario dell’Avellino calcio si sono potuti percepire solo umori e qualche dichiarazione fugace. I primi ad uscire sono stati Walter e Massimiliano Taccone che scuri in volto non hanno rilasciato nessuna dichiarazione anzi si sono dileguati il prima possibile. Il presidente onorario Michele Gubitosa è apparso speranzoso dichiarando che “La prossima settimana ci saranno degli sviluppi”. L’imprenditore irpino ha fatto capire che la palla è nelle mani di Walter Taccone che dovrà cedere la propria parte di quote per far nascere il nuovo Avellino a tre teste. Questo si sapeva già ma pare che il nuovo ingresso di Angelo D’Agostino non riguardi un frazionamento del 33% a socio. Bensì l’onorevole di Montefalcione vuole andare al comando del triumvirato con una percentuale più corposa. “Abbiamo parlato della proposta da parte dell’Avellino di vedere la mia figura maggiormente impegnata rispetto agli anni passati quando ho sempre dato il mio apporto – ha commentato D’Agostino al termine dell’incontro durato circa due ore – Non abbiamo assolutamente parlato di cifre nè di percentuali. Ci rincontreremo a breve per tracciare anche questi aspetti. Io sono favorevole a dare una mano ancora più consistente del passato alla realtà calcistica più importante della provincia come ho sempre dimostrato”. Questo il concetto espresso dal possibile nuovo socio biancoverde in un clima che però non è apparso idilliaco. Si vedrà, la prossima settimana è alle porte e tutti avranno la possibilità di ragionare sulle posizioni espresse al tavolo di questa mattina. Per ora è fumata nera. Si dovrà pesare numeri, percentuali e incidenza all’interno di un nuovo organigramma rispetto al quale D’Agostino precisa: “Chi ha parlato di percentuali fino a questo momento non ha detto il vero. Non abbiamo mai parlato di questo e non lo abbiamo ancora fatto. Si ripartirà da Novellino, De Vito e Massimiliano Taccone? Io credo proprio di si. Naturalmente se entrerò a far parte di questa realtà lo farò in termini economici ma anche in termini di organizzazione e quant’altro”. Sette giorni per far diradare qualche nuvola sul nuovo orizzonte biancoverde.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy