Pecchia dopo il ko a Benevento: “Ora pensiamo all’Avellino”

Pecchia dopo il ko a Benevento: “Ora pensiamo all’Avellino”

Il tecnico del Verona analizza il ko di Benevento ed invita i suoi a rialzarsi: “Pensiamo già da subito all’Avellino”

Commenta per primo!

Parla Pecchia. Il tecnico del Verona analizza la sfida persa a Benevento. Una gara in salita dopo l’espulsione di Caracciolo al 6′ del primo tempo. E sul sito ufficiale dell’Hellas Verona parla a cuore aperto. «Il cartellino rosso a Caracciolo? Per me il fallo è prima sul nostro centrale, la partita comunque è stata troppo condizionata dall’episodio. Perché non ho messo un difensore dopo il rosso? Non volevo bruciarmi un cambio prima di vedere la reazione della squadra, credo che dopo la squadra abbia tenuto bene il campo creando diverse occasioni. Ci è mancato il gol, perché appena sbagli gli altri ti puniscono”. Poi continua. “Abbiamo commesso tutti errori, non solo dietro. L’espulsione ci ha condizionato, ma il fallo era prima su Caracciolo. Verona con grande personalità? Abbiamo fatto un grandissimo primo tempo, le prime occasioni da gol le abbiamo create noi, c’era voglia di giocare e fare la partita contro una squadra viva e con tanto entusiasmo, soprattutto là davanti. Ho visto la squadra con voglia di fare nonostante le difficoltà. Abbiamo avuto l’opportunità di riaprire la gara, fa più rabbia questa partita rispetto a quella di Salerno, ora pensiamo all’Avellino. Cosa ci manca? Stiamo crescendo, abbiamo fatto due trasferte con grande personalità, ma dobbiamo essere più cattivi nei 20 metri».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy