Taccone: “La stagione non è andata per il verso giusto. Con Tesser si può continuare ma…”

Taccone: “La stagione non è andata per il verso giusto. Con Tesser si può continuare ma…”

Il presidente biancoverde in una intervista al portale Tuttomercatoweb.com non nasconde il suo dispiacere per un anno difficile sotto diversi aspetti

Un presidente Walter Taccone che conferma le difficoltà stagionali e quel dispiacere di trovarsi in un limbo a questo punto della stagione che proprio non piace: “I fatti parlano chiaro: la stagione non è andata per il verso giusto. L’obiettivo iniziale era quello del mantenimento della categoria, un traguardo raggiunto già a marzo. Poi però qualcosa è venuto a mancare e questo non ci ha accontentato. E non posso ritenermi certo soddisfatto“.  Queste le parole del patron biancoverde rilasciate ai microfoni di TuttoMercatoWeb.com.

Il presidente poi parla anche del futuro, degli aspetti tecnici della squadra e di mister Tesser: “Tesser è sempre stato in linea con quelle che erano le nostre idee sul calcio. Il pallone, però, è strano e con una serie di risultati altalenanti come quella che stavamo vivendo in quel determinato periodo ho pensato che alla squadra servisse una scossa. Dunque credo di aver fatto bene, anche se Tesser probabilmente non se lo meritava. Quando poi la situazione si è complicata abbiamo deciso di fare un passo indietro richiamando il tecnico che ci ha traghettato verso lidi più tranquilli. Leggo di almeno quattro o cinque nomi accostati alla panchina dell’Avellino. Quello che posso dire è che la scelta del tecnico spetta al comparto sportivo, ma che ancora non ci siamo confrontati. Con Tesser abbiamo un rapporto buono, vero e non formale. Dunque ci vedremo tutti assieme e faremo il punto della situazione con sincerità. Io ho un’idea di quello che dovrà essere l’obiettivo dell’Avellino il prossimo anno e se le idee collimeranno potremo continuare insieme. Parole e fatti devono collimare”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy