Taccone non accetta lezioni da Gubitosa e attende la cessione delle quote

Taccone non accetta lezioni da Gubitosa e attende la cessione delle quote

Il patron biancoverde al margine dell’incontro con Walter Novellino parla anche del futuro societario

Un tassello importantissimo per il futuro biancoverde è stato apposto con la conferma sulla panchina dei lupi per altri due anni. Ora si dovrà definire il futuro dal punto di vista societario che sembra essere sempre più a carico di un solo nome, quello di Walter Taccone. Presidente biancoverde che a margine dell’incontro con il tecnico di Montemarano ha chiarito che ci sarà un incontro con il socio di minoranza e presidente onorario Michele Gubitosa: “Oggi dovrebbe esserci un incontro per il passaggio delle quote di Michele Gubitosa nelle mie mani ed io dovrei diventare proprietario al 100% dell’Avellino – spiega il presidente Taccone – lo ringrazio per quanto fatto e rispetto la sua scelta presa perché probabilmente non se la sente di andare andare avanti. Non si tratta però di uno strappo, è una sua decisione, mi sento di definirlo quasi un fratello”.

Poi il presidente però trasforma un concetto tranquillo in una precisazione pungente: “Certo, ho sentito parlare di progetti, di programmazione, ma vorrei ricordare che io faccio l’imprenditore da quando Gubitosa era ancora alle elementari, non mi va di passare per il cretino che non sa programmare”. Ancora qualche ora e si aprirà dunque la nuova era biancoverde dal sapore del passato ma che potrebbe aprire a nuovi colpi di scena nel futuro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy