Tesser: “Brutta figura che bisognerebbe evitare. Ora lavorare per chiudere con i tre punti in casa”

Tesser: “Brutta figura che bisognerebbe evitare. Ora lavorare per chiudere con i tre punti in casa”

Il tecnico rammaricato per la prestazione messa in campo dalla squadra

Un Tesser amareggiato per la brutta prestazione di Chiavari che cerca qualche motivazione per il passivo impietoso con un Avellino che non è riuscito a reagire ad una Virtus Entella molto più motivata: “Qualche differenza a livello mentale c’era e la partita di oggi ha purtroppo sottolineato questa differenza fra le due squadre. Si può anche perdere ma farlo in questo modo è davvero brutto, sono figuracce che bisognerebbe evitare. Abbiamo incontrato una squadra che ha un obiettivo importante e che ha lottato senza timore per raggiungerlo. C’è da dire che abbiamo consumato tanto negli ultimi turni per raggiungere la salvezza e per fortuna che è arrivata prima di questi due match perchè siamo davvero scarichi e al lumicino a questo punto della stagione”.

Il tecnico sottolinea anche dal punto di vista tecnico cosa è mancato e che ha creato una cosi ampia differenza in campo: “Ci abbiamo creduto a tratti ma i loro attacchi sono stati letali e hanno complicato tutto. Non ci sono attenuanti per la prestazione di oggi ma siamo arrivati davvero contati, con tanti giocatori con problemi fisici. Subito la sostituzione di Bastien ha ancora amplificato questa difficoltà con pochissime possibilità di poter cambiare ritmo alla partita che ripeto loro hanno giocato con più voglia e carattere”.

Il tecnico chiude con un grande rammarico e una promessa: “Dispiace tantissimo per il pubblico, unica cosa che posso promettere è lavorare per ripagare tutto venerdi sera e mettere in campo una prestazione degna di questa gente. Sono felice di aver raggiunto la salvezza in un anno difficile e averlo fatto con qualche giornata di anticipo è ancora più importante. Mi piacerebbe chiudere con i tre punti in casa e ci impegneremo al massimo per chiudere quest’anno con un risultato pieno davanti al nostro straordinario pubblico”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy