Una squadra di serie B pronta a cambiare nome, tifoseria in subbuglio

Una squadra di serie B pronta a cambiare nome, tifoseria in subbuglio

I motivi del possibile cambio legati a questioni di sponsorizzazione

E’ riuscita in un’impresa eccezionale dopo un girone di andata disastroso ed è pronta ad un altro campionato di serie B. La Ternana a campionato fermo dovrà però prima risolvere alcuni problemi societari. La famiglia Longarini ha infatti già annunciato di voler lasciare ed è alla ricerca di una nuova proprietà. Diversi i nomi che sono venuti fuori in questo inizio di giugno ma il nome più solido sembra essere quello di Stefano Bandecchi fondatore dell’Università Niccolò Cusano e già patron dell’Unicusano Fondi, squadra di Lega Pro. Dall’umbria non si discute sulle intenzioni positive del nuovo patron ma si parla della possibilità di cambiare il nome della Ternana calcio in Unicusano Ternana come avvenuto per il Fondi. Tutto a scopo di marketing ma sarebbe questa un’intenzione ferma della nuova società.

I tifosi delle Fere si spaccano: in un sondaggio ancora in corso, avviato dal sito “Ternana News” su 700 tfosi il 65% dei votanti sarebbe favorevole all’introduzione di un nome nuovo per il club pur di vedere una nuova era calcistica per la squadra umbra. Su Facebook invece è nato un movimento di protesta ha lanciato l’hashtag “#NonVoglioCambiareNome. La Ternana siamo noi”. La verità si saprà prima del 30 giugno quando la squadra dovrà essere iscritta al campionato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy