Us Avellino, Gubitosa sale di quota: ora è vicino al 50%

Us Avellino, Gubitosa sale di quota: ora è vicino al 50%

L’indiscrezione della nostra redazione porterebbe l’attuale compagine della Hs al 40% circa delle quote societarie. Sarebbe nient’altro che il frutto delle anticipazioni che l’imprenditore irpino avrebbe fatto per garantire l’iscrizione al campionato, adempimenti economici vari quali ad esempio la risoluzione del lodo Trotta con il Fulham

Taccone è di nuovo amministratore (LEGGI QUI) ma la notizia che nessuno vi dirà mai è un’altra. Michele Gubitosa, con la sua Hs Company, sarebbe salito dall’attuale 20% di partecipazione societaria al 40% circa. Una scalata incredibile che testimonierebbe il raddoppio dello sforzo economico dell’attuale vicepresidente frutto di anticipazioni monetarie legate a garantire la iscrizione al campionato, pagamento di stipendi e risoluzione del lodo Trotta col Fulham. Insomma, si aprono nuovi scenari in seno all’Us Avellino. Gubitosa sarebbe clamorosamente vicino addirittura alla maggioranza adesso, le quote avrebbero raggiunto un livello di incondizionata parità. E c’è di più. Pare che il vecchio amministratore sia stato sollevato dall’incarico proprio per volere dello stesso Gubitosa. Indicazioni che Walter Taccone ha accolto smentendo anche le dichiarazioni rese subito dopo la nomina di una convergenza di intenti nell’individuare una persona super partes che accogliesse le istanze di entrambi i soci. L’impegno del vice presidente per ora si fermerebbe qui. Arrivare dal 10 al 40% in poco più di un anno e mezzo è sinonimo di forte sacrificio economico e condivisione di progetti. Ma di certo, questa estate, senza Gubitosa sarebbe stata sicuramente più infuocata per il gruppo Taccone. C’è ampia condivisione di idee tra le parti. Non a caso, considerata la squalifica di Taccone di sei mesi per i fatti del settore giovanile, sarà Michele Gubitosa a rappresentare l’Avellino nelle stanze istituzionali. E lo stesso vice presidente ha imposto la rivoluzione nel settore giovanile con la nomina di Cioffi. Il binomio a quanto pare si rinsalda sempre di più.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy