Amarcord – 28 gennaio 1979, il Milan dello scudetto si inchinò ai lupi

28 Gennaio 1979: prima giornata del girone di ritorno. Seconda gara consecutiva al Partenio. Sette giorni prima era arrivata la Juventus e davanti a 40mila spettatori i lupi avevano bloccato la Vecchia Signora per 0-0. Era ora il turno del lanciatissimo Milan di Liedholm, primo in classifica e con ambizioni di vittoria dello scudetto della stella (che poi arriverà).
L’Avellino si supera. E davanti a 40mila tifosi festanti batte i Diavoli per 1-0 con uno storico gol, di testa, di Vincenzo Romano al 14′ del primo tempo. E pochi minuti prima era stato anche annullato un gol ad Adriano Lombardi. Festa grande al Partenio. Al primo anno di A, l’Avellino impose la sua legge. Quella del Partenio: quella che è rimasta nella storia e con gli anni è diventata “Leggenda”.

Il tabellino

AVELLINO: Piotti, Reali, Romano II, Boscolo, Cattaneo, Di Somma, Piga, Montesi, De Ponti (86′ Massa), Lombardi, Tosetto I – All.: Marchesi

MILAN: Albertosi, Collovati, Maldera III, W. De Vecchi, Boldini, Baresi II, Antonelli, Bigon I, Novellino I, Buriani, Chiodi – All.: Liedholm

Arbitro: Michelotti

Rete: Romano ’14

Ammoniti: Antonelli (M), Cattaneo (J)

0 Commenti

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy