VIDEO – “Mimmo ha onorato Avellino e la Scandone con una passione senza eguali”

Il piazzale antistante il PaladelMauro intitolato all’indimenticato Mimmo Bellizzi

La città di Avellino rende ancor onore alla memoria di Mimmo Bellizzi, ex bandiera della Scandone Avellino (che nel settembre 2014 ha deciso di ritirare la maglia n.5) con un trascorso anche da Consigliere Comunale nella giunta guidata da Di Nunno, scomparso prematuramente il 31 dicembre 2004 durante il suo secondo mandato politico coinciso con la nomina ad Assessore ai Lavori Pubblici. Questo pomeriggio, infatti, presso la Sala Consiliare di Palazzo di Città si è svolta una cerimonia di commemorazione dell’ex pivot biancoverde a cui è stato intitolato lo spazio antistante il Palasport “Giacomo Del Mauro” con la dicitura “Largo Mimmo Bellizzi Amministratore Sportivo.”

Un gesto fortemente voluto dal Sindaco Foti intervenuto nel corso del dibattito insieme ai familiari di Bellizzi e al giornalista Generoso Picone, responsabile della redazione avellinese de “Il Mattino”.  Il primo cittadino ha ricordato la passione che ha accompagnato Bellizzi nella sua carriera sia da giocatore sia da politico evidenziando come non esistano più quelle personalità al giorno d’oggi ma che devono essere prese a modello per le nuove generazioni. “Posso dire che Mimmo é stato un grande uomo ed una bandiera per tutto il movimento cestistico irpino, fu determinate in quella storica promozione che ottenemmo” – ha ricordato l’ex coach Claudio Bardini attraverso un messaggio audio lasciato alla famiglia e a tutti i presenti. Un parterre che ha registrato la presenza di tante personalità politiche: dall’ex Vice Presidente del CSM Nicola Mancino al Presidente del Consiglio Regionale Rosetta D’Amelio, al Senatore Enzo De Luca,ai Consiglieri Regionali  Maurizio Petracca e Francesco Todisco fino agli ex Presidenti della Scandone Avellino come Ciro Melillo e Generoso Benigni e l’ex General Manager Menotti Sanfilippo.

“La sua voglia di vincere che aveva acquisito giocando a pallacanestro l’ha poi trasmessa nella sua esperienza in politica anche come capogruppo dei Democratici di sinistra. In lui si notava l’orgoglio di essere amministratore di questa città. Mimmo curó con grande attenzione il rapporto con Cagnardi (l’architetto con cui venne elaborato il piano regolatore ndr)” sottolinea Generoso Picone.

“Siamo emozionati e ringraziamo l’Amministrazione per questo gesto verso Mimmo che tanto si é prodigato per Avellino. – racconta Gennaro Bellizzi – Il nostro augurio é che un giorno le idee di Mimmo possano essere realizzate.”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy