VIDEO – Sacripanti è già proiettato al derby: “Caserta avversaria atipica, non possiamo fallire”

VIDEO – Sacripanti è già proiettato al derby: “Caserta avversaria atipica, non possiamo fallire”

E’ rientrata in tarda mattinata da Cremona la Sidigas Avellino che tra quarantotto ore sarà in campo contro la Pasta Reggia Caserta al PaladelMauro alle ore 18:30. Sacripanti guarda al prossimo match, guardano a quanto di buono è stato fatto al PalaRadi ieri pomeriggio: “Buona lettura della gara, alcune delle cose preparate sono state efficaci. Si è giocata una gara dura. Siamo stati in match per 30’ ma non c’è stato quel killer instinct necessario per vincerla. Resta l’amarezza per i due punti non presi ma c’è tanto orgoglio per aver giocato una gara del genere su un campo così.”

PASTA REGGIA – “Con Caserta è un match importante a tre giornate dalla fine del girone d’andata. Speriamo di avere tutti a disposizione. Acker ha subito una botta ed oggi valuteremo l’entità Spero d avere una intensità difensiva del genere. Dobbiamo ridurre le il numero delle palle perse. Mercoledì dobbiamo ripartire dalla nostra difesa, aumentando la qualità dei passaggi e dei tiri in attacco da prendere. Tra oggi e domani dobbiamo mettere a posto alcuni tatticismi. Caserta è atipica, hanno la propensione ad aprire il campo. Dovremmo esser bravi nel non farci attaccare da questa situazione. Il grande lavoro dovrà esser svolto nel tenere gli uno contro uno. Siva e Cinciarini sanno attaccare bene il canestro. Coi lunghi abili a giocare palla a terra è un altro aspetto. ”

EX – “Con la Juve mi sono trovato bene nei quattro anni trascorsi, ho un legame affettivo. C’è una grande passione seguito per la squadra. Ho lasciato tante amicizie e conservo dei ricordi molto belli. Devo dire che anche qui ad Avellino mi trovo bene, avendo instaurato un rapporto molto bello con la città e la gente del posto. Sarà una gara in cui le motivazioni varranno tantissimo.”

GARE RAVVICINATE – “Non credo che possa presentarsi il problema della gara ravvicinata. Più che fuori giri, abbiamo pensato che due – tre tiri entrassero dentro. Alla fine ci siamo creato dei buoni tiri. Il non aver tirato dei liberi per diversi minuti è un altro dato curioso.”

CONDIZIONE RAGLAND – “Ragland è un giocatore che possa darci quel valore aggiunto. E’ giusto precisare che Joe si sta alzando di livello, non ha fatto la miglior prestazione a Cremona. Nel compenso della partita, il giocare per 35’ con grande pressione sui portatori di palla avversari ha dato quel fastidio necessario ma tatticamente è stata una giusta scelta. Dovevamo avere qualcosina in più dalle nostre guardie.”

FINAL EIGHT – “Pensiamo ad una gara alla volta, la corsa alle Final Eight è ancora aperta.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy