CALCIO A 5SANDRO ABATE AVELLINO

Delusione Sandro Abate: ora la stagione rischia di diventare fallimentare

Fuori dalla Final Eight e un quinto posto che ora traballa

Subito fuori dalla Coppa Italia la Sandro Abate Avellino. Brutta la prestazione offerta dalla compagine irpina che, specialmente nel secondo tempo, è apparsa abulica e senza idee. Regalata la ripresa ad Eboli che, senza faticare più di tanto, passa il turno con un magro 2-0. Poche le conclusioni verso lo specchio della porta. Pesa come un macigno il vuoto presente nel tabellino dei marcatori. Kakà e Dalcin, entrambi sotto la sufficienza, non hanno quasi mai creato occasioni. Un fenomenale Thiago Perez, tra i pochi a salvarsi in questa disastrosa uscita, ha tentato di tenere a galla i suoi ma non è bastato. Si è sentita l’assenza del fantasista André Fantecele, uno dei pochi capaci di creare una vera superiorità in zona gol quest’anno.

Una stagione che dal grigio di un percorso altalenta in campionato con pesanti debacle si tinge ora di nero con questa eliminazione in Coppa. Troppo poco rispetto ai proclami e al budget speso, ai rinforzi a stagione in corso e alle conferenze cariche di rabbia che ancora una volta terminano con un flop sul parquet.

Gli obiettivi annunciati al momento si sono sciolti come neve al sole. Una sconfitta che brucia contro Eboli che amplifica la delusione se si guarda la classifica in campionato. Alle spalle della Sandro Abate, a soli due punti di distanza, c’è proprio la Feldi Eboli che ha una gara da recuperare contro il CDM Futsal Genova. In caso di vittoria Abate e compagni si ritroverebbero al sesto posto.

L’ultima partita con la Cybertel Aniene ci dirà di più, ma finora la Sandro Abate non ha trovato la giusta amalgama sul campo e la si è potuta ammirare soltanto a sprazzi nel corso di questo campionato. Una chiosa va fatta sull’assurdo silenzio stampa scelto al termine del match appena perso. Il pubblico della Sandro Abate meritava un volto che parlasse della sconfitta, motivando un passo falso che brucia. A caldo, non fra qualche giorno quando probabilmente arriveranno altri proclami per una stagione che rischia di essere completamente fallimentare.

 

Articoli correlati

Back to top button