Futsal – Sandro Abate più forte della sfortuna: battuto il Sammichele

Falcidiata da infortuni e dal transfert di Victor Mello che ancora non arriva, gli avellinesi ritrovano lo spirito di sempre e battono i pugliesi (6-4)

di Massimiliano Santosuosso, @MaxSantosuosso

L’ultima brutta notizia per Alessandro Nuccorini arriva a pochi minuti dall’inizio del match. La caviglia di Andrè Fantecele, durante il riscaldamento fa crack, e l’ex tecnico della Nazionale è costretto a portare in panchina Lolo Suazo, ancora sulla via del recupero. L’assenza pesante di De Crescenzo fa il resto e la Sandro Abate si ritrova a dover reinventarsi totalmente in un match fondamentale per il proseguo del torneo. D’altronde il Sammichele era arrivato in Irpinia non per vestire il ruolo di vittima sacrificale e si vede subito. Perchè gli irpini, condizionati mentalmente dal ko ingiusto di sette giorni prima in casa del Real Rogit, stentano a prendere fiducia in loro stessi.  Il go di Felipe Mello che pare il match è solo una illusione perchè lo spagnolo Antonio Sanchez Garcia al 10′ mette di nuovo il match sui binari dell’equilibrio. E’ sofferenza. Il Sammichele difende bene e riparte con ferocia. Tondi è costretto agli straordinari più volte. Un palo salva gli avellinesi dal vantaggio pugliese. Poi, Bebetinho riporta le cose a posto ad un minuto dal termine del primo tempo. Avanti 2-1 la Sandro Abate torna sul parquet più convinta. Ma il Sammichele ritrova il pareggio con un’autorete sfortunata di Schininà che mette in fondo alla propria porta una conclusione di Sanchez finita sul palo interno. 2-2 e tutto torna in discussione. Bebetinho mette di nuovo la testa avanti (3-2) ma un errore su una conclusione dalla distanza di Sanchez Garcia dopo nemmeno 30 secondi, permette ai pugliesi di riportarsi sul 3-3. Torna la paura. Il CMB vince a Marigliano. E viene fuori l’orgoglio degli irpini. Dian Luka sale in cattedra per il 4-3 e 5-3. E’ fatta, sembra fatta. Perchè Schininà a 2 minuti dal termine mette il sigillo sulla vittoria più importante. 6-3 e leggero calo di tensione che permette al Sammichele con Console di accorciare le distanze. Finisce 6-4 con gli avellinesi che ritrovano il sorriso. Allentano la tensione e restano a meno 4 dal CMB. Ora il campionato si ferma. Si riprenderà il 5 gennaio con una trasferta da brividi in casa proprio del CMB. I lucani possono chiudere il campionato: vincendo si porterebbero a +7. Ma il ritorno in campo di Suazo, è un’arma per Nuccorini. Anche quello di Victor Mello che a prescindere dal transfert, sarà comunque disponibile per decorrenza dei termini dei 30 giorni dall’inoltro della documentazione senza comunicazione da parte della federazione russa. Da valutare le condizioni di Fantecele. La Sandro Abate, ieri, ha vinto la partita più importante del campionato. Non era facile. E’ venuta fuori la squadra di carattere che tutti conoscevano. Ora allenamenti anche domani e il 26. Sabato c’è la sfida di Coppa di categoria a Polignano a Mare contro il Rutigliano. Poi il 5 è di nuovo campionato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy