Il nervosismo del consiglier Calegari: ma perchè non risponde alle domande?

Marco Calegari è consigliere di Divisione Calcio a 5. E considerata la reazione è un consigliere molto nervoso in questo momento. Il nostro articolo ha mosso le acque. Che sia l’inizio di una discussione seria su questo grandissimo sport?

di Redazione Sport Avellino

Tutto è cominciato una domenica mattina. Perchè da testata giornalistica, abbiamo voluto proporre un redazionale senza firma sull’attuale situazione di stallo che si è creata in seno ai vertici della Divisione Calcio a 5.
Tutto è cominciato da qui. Dal nostro redazionale

Divisione Calcio a 5 al buio: regna il caos


Spieghiamo al Signor Consigliere Marco Calegari cosa è un redazionale. Ci facciamo aiutare dalla autorevole Treccani: redazionale agg. [der. di redazione]. – Della redazione, dei redattori: ufficio r.; articolo r., che è scritto in redazione (non da un collaboratore esterno), e generalmente non è firmato.
Ora lui posta sul suo profilo Facebook: “Ad Avellino i pezzi hanno il coraggio di firmarli? V E R G O G N A ”
Vergogna in stampatello, quasi a voler urlare ai suoi “amici” che ad Avellino c’è una testata giornalistica che sta cercando di capire cosa accade in Divisione e perchè alle domande delle società, non solo di Avellino, ma anche di Pesaro, Pescara, Eboli, Sangiuseppe, Ostia, Roma, Genova, nessuno fornisce risposte.
Al Signor Consigliere della Divisione Calcio a 5 Marco Calegari, tornato in sella dopo la vittoria del ricorso contro il commissariamento disposto dalla LND, chiediamo di rispondere alle domande del nostro articolo.
Andiamo in ordine
1) Con quali palloni si giocherà visto che c’è un accordo già stipulato con una nota azienda internazionale che ha scatenato le polemiche di diverse società, in primis la Italservice Pesaro che con il suo presidente ed allenatore hanno ufficialmente aperto la protesta?
2) Perchè a poco meno di venti giorni dall’inizio del campionato, è arrivata una seconda parziale fornitura di palloni completamente diversi dalla prima?
3) E’ vero che le società saranno costrette ad anticipare pro manibus tutte le spese dell’Opening Day di Salsomaggiore per poi vederseli accreditare a titolo di compensazione sui conti tecnici della Divisione?
4) Quali sono i vantaggi di portare tutte le società di Serie A in emergenza Covid ancora definita a Salsomaggiore Terme?
5) La Divisione intende ripartire la vendita dei diritti televisive alle società partecipanti?
6) E’ stata definita in modo serio e partecipato con le società la “problematica” relativa alle polizze in essere con l’aggiunta di una postilla legata al “Covid”?
7) E’ stata definita, in un tavolo di concertazione, una tutela contrattuale come la passata stagione in caso di nuova interruzione “Causa Covid”?

Sono solo poche domande che attendono risposte ufficiali ancora dall’attuale governance federale, Signor Consiglier Marco Calegari.
Potremmo anche firmarlo questo pezzo. Siamo in tanti a poterci mettere la firma. Ma un redazionale è redazionale.
Non si arrabbi. Utilizzi la sua bacheca per cercare di rispondere alle società che lo hanno eletto.
Loro attendono risposte. Basterebbe anche qualche telefonata. Ma dalle notizie che abbiamo noi, dalla nuova reggenza, nessuno ha chiamato nessuno.
Il buio che rappresentavamo era questo.
Ah, dimenticavamo una cosa Signor Consiglier Marco Calegari.
Lei, da consigliere, lo sa che ad Avellino si giocherà per la prima volta nella storia in un palazzetto dello Sport nato per il basket e che fino a due anni ha ospitato la Eurolega di basket?
Siamo noi, come testata, ad accendere i riflettori su questo sport perchè l’Irpinia, e non Avellino, ha un patrimonio da salvaguardare che è la Serie A nazionale.
E lo faremo, da oggi ed ancora di più da oggi, ad accendere i riflettori su quello che accade a livello nazionale.
A noi, sinceramente, oggi, questo sport, sembra più calcetto a 5. Senza garanzie, senza governance decise, senza assistenza a stampa e società.
Noi, da Avellino e dall’irpinia con furore, lo sogniamo diverso. Più Europeo e meno di nicchia.
Saluti dall’Irpinia, posto meraviglioso con gente con cervello.
Le risparmiamo le firme. Anche questo è un redazionale. Per info, si rivolga alla Treccani.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy