La Sandro Abate e la speranza di vivere “semplicemente” lo sport irpino

La Sandro Abate e la speranza di vivere “semplicemente” lo sport irpino

di Pasqualino Magliaro, @pasmagliaro

“Pronti a stupire”. Questa frase ha fatto rumore nel centro polifunzionale di Cesinali dopo la presentazione della Sandro Abate Avellino in vista della nuova stagione di serie A. In un clima disteso ma allo stesso tempo ricco di professionalità e ambizione sportiva la squadra di calcio a 5 avellinese si è confermata una realtà che non improvvisa mai. Tra sorrisi, promesse, chiarimenti di obiettivi e progetti si è respirata aria di novità in qualcosa di palesemente voluto come hanno dimostrato gli ultimi anni sul parquet e fuori. Ora la serie A. Uno sport che è pronto a farsi scoprire anche in Irpinia seppur lontano dalla sua terra. Perchè anche se fai tutto come dovere ti chiede, vinci e stravinci e dimostri di essere all’altezza del ruolo che ti sei ritagliato poi qualcosa alla fine ti manca. Almeno per quest’anno. Alla presentazione della squadra c’era anche il primo cittadino avellinese Gianluca Festa: “Siamo vicini a questa realtà e alla famiglia Abate che ha da sempre dimostrato passione e impegno per lo sport della nostra terra. Il mio impegno è rivolto a far giocare questa squadra ad Avellino il prossimo anno, pensando che il prossimo anno sia già domani”.

La speranza che si respirava tra battute, intenti e promesse snocciolate in un italiano contaminato da diverse lingue del mondo, va oltre un palazzetto e un paio di gradinate. Si percepisce il senso di chi si impegna per far si che lo sport irpino sia normalità. Tifare, appassionarsi e magari commentare al bar quello che accade su un parquet di calcio a 5 avverrà in Irpinia a breve anche se in molti non lo sanno ancora. E’ successo per una palla a spicchi, per un paio di guantoni di boxe e addirittura per un microfono sul palco di Sanremo. E’ successo con naturalezza quando il deserto ha toccato e ritoccato quello che significa il calcio in una provincia fatta di passione per il calcio. Quando i colori biancoverdi scendono in campo tutto diventa naturale. Quello che conta alla fine, mai come adesso, è la speranza di vivere “semplicemente” lo sport irpino. La Sandro Abate è prontissima per la serie A come ha dimostrato sempre di essere pronta ad ogni categoria. Anno dopo anno. “Semplicemente” scendendo in campo con il bianco e verde nel cuore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy