CALCIO A 5

Mercato – Futsal: prime manovre in Serie A

Le prime ufficializzazioni da parte dei club di massima serie

I primi step sono stati fatti. Le società che parteciperanno al prossimo campionato di Serie A hanno svelato il nome dei rispettivi allenatori. All’appello, a dire il vero, mancava soltanto il Ciampino Aniene che, l’altro ieri, ha annunciato David Ceppi come nuovo tecnico. I laziali, inoltre, hanno ufficializzato ben 7 uscite: lasciano i gialloneri Wilde, Isi, Divanei e Guti (i quali sono in attesa della giusta proposta) ed anche Raubo, Bertolini e Ferretti (i primi due rientrano alla Cioli Ariccia, mentre il terzo fa ritorno al Real Ciampino Academy).

A pochi chilometri di distanza, l’Olimpus Roma si prepara al secondo anno consecutivo in massima serie. I romani, dopo aver confermato D’Orto alla guida tecnica della prima squadra, hanno strappato il si anche di Dimas e Marcelinho. A questi due si unisce il nuovo acquisto Cutrignelli, formato proveniente dal Manfredonia. Salutano la capitale, invece, il portiere italiano Tondi (va al Verona), Mateus, Nicolodi (diretto alla Sandro Abate) e Rafinha.

Spostandoci sulla costa adriatica, il Pescara riparte dallo zoccolo duro degli ultimi anni. Conferme per l’intramontabile Mammarella, Giuliani, André Ferreira, Coco Wellington, Onnembo e Patricelli (quest’ultimo rientra dal prestito all’Academy). Gli abruzzesi hanno anche già calato un poker di innesti di alto livello, ossia: Rossetti dal Catania, Montefalcone e Petrov dal Real San Giuseppe e il classe 2003 Fatiguso dal Cmb Matera. Non sarà alle dipendenze di mister Despotovic Gui. Il pivot della Nazionale italiana si è congedato con un messaggio affidato ai social. Nel suo futuro potrebbe esserci, molto probabilmente, l’Avellino.

Pioggia di rinnovi anche in casa Came Dosson. Resteranno alla corte di Sylvio Rocha: Azzoni (prolungamento di 3 anni), Di Guida (prolungamento biennale), Diton, Suton, Belsito, Galliani, Japa Vieira e Dener. Lascia il Veneto Pietrangelo. Però, per un portiere che va, c’è n’è uno che arriva perché il sodalizio di patron Zanetti ha già dato il proprio benvenuto nel team biancazzurro ad Enrico Ricordi.

Articoli correlati

Back to top button