CALCIO A 5SANDRO ABATE AVELLINO

Sandro Abate, Angelini: “Ogni partita per noi è una finale e le finali si devono vincere, Ostia avversario ostico”

Le parole dell'allenatore della formazione irpina

Messa da parte la vittoria nella prima giornata di campionato contro l’Olimpus Roma, per la Sandro Abate è già tempo di scendere nuovamente in campo. Nel turno infrasettimanale del secondo turno di campionato, gli irpini faranno visita al Todis Lido di Ostia. In vista di tale gara, il tecnico della compagine avellinese Gianfranco Angelini ha introdotto il match contro i laziali.

Domani la tattica della partita sarà sull’intensità. L’Ostia fa la sua forza in queste fasi: organizzazione, agonismo e intensità. I ragazzi e i mister li conosco benissimo, già so quanto loro danno durante una partita. La squadra è compatta e noi dovremo rispondere colpo su colpo, dovremo essere parecchio intensi. Dobbiamo comunque avere quella qualità per poter entrare in quello difesa che loro fanno. Sarà una partita complicata perché Ostia la conosco bene e so quello che loro sanno proporre in una gara. Però dobbiamo andare lì e cercare i tre punti come ci sempre detti da inizio stagione: ogni partita per noi è una finale e le finali si devono vincere”.

Sul Todis Lido di Ostia:Avversario ostico. I giocatori in campo danno veramente tutto, anima e corpo. Sono giocatori che non mollano mai, fino all’ultimo cercano di arrivare sempre su ogni pallone. Sono una squadra perché organizzati e sono uniti. Hanno un grande allenatore ed una grande società. La società li fa stare sempre sereni e tranquilli, sanno quali sono i loro mezzi e cercano sempre di sfruttarli. Perciò Ostia per me sarà, anche quest’anno, una piccola rivelazione”.

Sul suo ritorno ad Ostia:Indubbiamente l’emozione c’è, è inutile negarlo anche se sono un ragazzo molto freddo. Comunque è stato un anno fantastico e i ricordi ci sono. Abbiamo fatto una grande annata, soprattutto abbiamo stretto un legame con i giocatori e con la società molto forte. Ci sentiamo tutti i giorni. Sarò sempre il loro primo tifoso tranne in queste due partite giocheremo da avversari. L’emozione non si nega, però sono soddisfatto del percorso che stiamo facendo qui ad Avellino”.

Articoli correlati

Back to top button