CALCIO A 5SANDRO ABATE AVELLINO

Sandro Abate, Angelini: “Se giochiamo con attenzione ed umiltà possiamo dire la nostra quest’anno”

L'allenatore della compagine irpina parla in conferenza stampa

Archiviato il successo contro il Futsal Pescara, è già tempo di pensare al prossimo incontro in casa Sandro Abate. Domani sera Ramon e compagni saranno impegnati nella complicata trasferta nella dimora del CMB Matera. Questa gara porrà fine al tour de force che ha costretto i ragazzi allenati da mister Angelini a disputare la bellezza di cinque partite in soli 14 giorni. Proprio il tecnico degli irpini, intervenuto in conferenza stampa, ha introdotto la sfida contro i lucani.

Ci aspettiamo una buona prestazione, venerdì comunque abbiamo fatto una grande partita sotto ogni aspetto: sia mentale, sia tattico e sia d’intensità. Perciò dobbiamo continuare su questo range e mi aspetto una partita positiva. Andiamo lì per giocare a futsal e portare a casa i tre punti. Sarà una partita difficile. Se giochiamo con attenzione ed umiltà possiamo dire la nostra quest’anno. Tolte 2/3 squadre che sulla carta per me hanno un roster importante, le altre siamo tutte sulla stessa linea. Perciò noi giocheremo sempre con questa cattiveria agonistica, con questa abnegazione tattica ed umiltà. Possiamo levarci parecchie soddisfazioni”.

Sull’Opificio 4.0 CMB Matera:Loro sono un’ottima squadra, giocano bene ed hanno anche l’opzione del quinto di movimento con Weber. Perciò sarà una partita molto tattica perché giocheranno col portiere. Il campo è grande e bello per giocare a futsal. Hanno due argentini che vengono dal mondiale, hanno un portiere affidabilissimo. La squadra gioca bene ed ben allenata”.

Sulla sua squadra:Il nostro gruppo sta bene. Anche domani dovrò fare una scelta per chi mandare in tribuna. Perciò finché posso scegliere io vuol dire che stiamo messi bene. Sarò preoccupato quando non potrò più scegliere”.

Sul fitto calendario di inizio stagione:Giocare 5 partite in 15 giorni era una vita che non succedeva nel nostro sport. Soprattutto poi all’inizio dopo la preparazione. È stata dura un po’ per tutti, tranne il Padova che comunque le ha vinte tutte, le altre hanno faticato. Poi ci sono dei ricorsi di mezzo e qualcuna guadagnerà punti, qualcun’altra ne perderà. Purtroppo ricaricare le energie ogni due giorni con trasferte di mezzo è difficile. Si viaggia, si lavora pochissimo e devi subito pensare alla partita. Venerdì sarà l’ultima, poi si inizierà a lavorare settimana per settimana e ricomincerà un nuovo campionato“.

Articoli correlati

Back to top button