CALCIO A 5SANDRO ABATE AVELLINO

Sandro Abate, le pagelle della stagione: Perez il migliore, super Dalcin. Bene Baga, flop Jonas

Le pagelle dei protagonisti della stagione della Sandro Abate

È tempo di tirare le somme in casa Sandro Abate. Con la sconfitta per 4-2 in Gara 3 contro la Came Dosson, si è conclusa la stagione sportiva dell’Avellino. Un’annata composta da alti e bassi, e da obiettivi non del tutto centrati. Sesto posto in campionato, uscita di scena a Gara 3 dei quarti di finale dei play-off scudetto e fuori dalla Final Eight di Coppa Italia ai quarti.

Ecco le pagelle della formazione avellinese:

Mister Fabian Lopez, voto 5: in fin dei conti è stato un traghettatore, da Batista a Batista. Non lascia particolarmente il segno, sotto la sua gestione partite poco soddisfacenti. La disfatta di Pescara si rivela determinante per il suo futuro alla guida della Sandro Abate.

Mister Marcelo Batista, voto 5,5: subentrato in corso d’opera al collega Lopez, si dimostra capace di lavorare molto sull’aspetto emotivo del gruppo. Pesano sul giudizio finale la brutta prestazione in Coppa Italia e l’ultima gara di campionato contro Aniene, dove lascia in panchina per tutta la partita Crema, Dalcin, Nicolodi e Perez. Scelte fatali per il posizionamento della Sandro Abate in classifica. Il quarto posto si poteva raggiungere senza troppe difficoltà.

1 Raffaele Vitiello, voto 5,5: una sola presenza per lui contro Aniene. Compie diverse buone parate, ma non riesce ad evitare la sconfitta ed incassa 7 reti.

2 Marco Ercolessi, voto 6: un fuoriclasse che non ha certo bisogno di presentazioni. Anche la sua è stata una stagione di alti e bassi. Ha dato il suo apporto maggiormente in fase difensiva. Qualche errore e qualche palla persa di troppo, come accaduto in occasione della gara contro Pesaro, ne hanno condizionato il voto finale che poteva essere più alto.

4 Jacopo Lombardi, senza voto: debutta nei secondi conclusivi dell’ultima gara del girone di andata.

7 Manoel Crema, voto 6,5: buon’annata la sua. Ha dimostrato di essere un’ottima risorsa per la Sandro Abate. Capace di saltare l’uomo e di creare superiorità numerica. Poteva fare di più? Assolutamente sì. Merita la conferma anche il prossimo anno visto le voci di mercato che circolano sul suo nome.

8 Antonio Bagatini, voto 7,5: giocatore pazzesco. Lo trovi in ogni zona del campo a lottare su ogni singolo pallone. Per Batista è stato un giocatore fondamentale. Ha giocato sia come difensore che come pivot. 11 gol e 11 assist in questa stagione. Trattenerlo sarà difficile visto le lusinghe di diverse squadre.

9 Andrè Fantecele, voto 7: stagione che ricorderà a vita. Convocazione in Nazionale e rete al debutto con la maglia azzurra. Il tecnico carioca non si è mai privato del suo numero 9. Diverse ammonizioni gli sono costate un paio di squalifiche. Qualcosina in più si poteva fare, ma la doppia cifra sia di gol che assist lascia ben sperare.

10 Massimo Abate, voto 5,5: il capitano della Sandro Abate. Da lui ci si aspettava decisamente di più. Non fa mancare carica, grinta e spirito combattivo ai suoi compagni, ma in campo è mancato il suo contributo in zona gol.

11 Jonas Pinto, voto 5: un campione senza se e senza ma. Stagione condizionata da qualche acciacco di troppo. Era lecito aspettarsi di più nelle giornate in cui era disponibile.

14 Kakà, voto 5,5: 14 gol in maglia verdeblù, e forse solo quello. Troppo statico in campo, senza di lui la squadra sembra girare meglio. Giocatore dalle indubbie qualità tecniche, ma che poteva fare molto di più.

17 Giuseppe Rizzo, senza voto: terzo portiere, mai utilizzato in questa annata.

18 Christian Testa, voto 6: gli infortuni hanno determinato la sua stagione. Quando chiamato in causa ha dato il suo contributo. Peccato per i problemi fisici, poteva rivelarsi un’arma in più.

19 Mario Iandolo, voto 6,5: senza dubbio una bella sorpresa per Avellino. Un giovane sul quale puntare in futuro. Il primo gol in serie A lascia ben sperare. L’auspicio è quello di vederlo per più tempo sul parquet il prossimo anno.

20 Thiago Perez, voto 8,5: molto probabilmente sarà scelto come miglior portiere della competizione. Autentico baluardo della compagine irpina. Con i suoi interventi provvidenziali ha tenuto a galla la Sandro Abate in molte circostanze. In diverse occasioni ha superato sé stesso. Monumentale.

21 Douglas Nicolodi, voto 6: un grande giocatore che a causa di qualche problema fisico non è riuscito a dare tutto ciò che poteva. Con le sue giocate ha spesso tolto le castagne dal fuoco. Da confermare.

23 Duda Dalcin, voto 8: capocannoniere della squadra con 22 reti. Giocatore importantissimo per la Sandro Abate e per Batista. Ha preso per mano i suoi in diverse occasioni evitando sconfitte e regalando vittorie. Il prolungamento del contratto è stata la mossa giusta.

77 Ante Danicic, voto 5,5: arrivato nei giorni conclusivi del mercato, ha trovato poco spazio e non è entrato del tutto negli schemi dell’allenatore carioca. Spesso è andato in tribuna per scelta tecnica.

Edu Villalva, senza voto: giocatore sfortunato. Non ha potuto dimostrare tutto il suo valore a causa della rottura del legamento crociato.

Articoli correlati

Back to top button