Seconda Categoria – Progetto, identità e ambizione: il Nusco ’75 pensa in grande

Seconda Categoria – Progetto, identità e ambizione: il Nusco ’75 pensa in grande

di Domenico Abbondandolo, @domenicoabb

In attesa di novità sul fronte ripescaggio in Seconda Categoria, dopo la cocente retrocessione maturata nello scorso torneo, il Nusco ’75 lavora con grande entusiasmo ad un progetto ambizioso e intrigante che possa spingere il club rossonero a raggiungere quei traguardi preziosi sfiorati solo qualche anno fa. Per farlo il club dello storico presidente Gerardo Bicchetti, affiancato quest’anno dall’imprenditore napoletano – trapiantato a Nusco già da svariati anni – Francesco Cicirelli, ha deciso di puntare sul duo Bicchetti (ds)-Ragno (allenatore). Per il giovane direttore sportivo si tratta di un ritorno a casa dopo l’esperienza al Ponteromito, mentre il tecnico Ragno è pronto a mettere tutta la sua esperienza al servizio del club altirpino dopo gli splendidi risultati conquistati a Rocca San Felice.

L’esperto mister potrà contare su un gruppo completo ed affidabile, forte di numerose conferme e di altrettanti arrivi. Alla base della scorsa stagione (A. Contino, A. Natale, R. Bicchetti, C. Della Vecchia, A. Di Paolo, C. Biancaniello, A. Cenga, L. Del Vecchio) vanno aggiunti i nuovi acquisti, tutti convinti della bontà del progetto dal ds Bicchetti. Tra i rinforzi della formazione rossonera spiccano i nomi di A. Natale, A. Quaresimale, A. Napolillo, A. Del Sordo, S. Castellano, D. Masullo, D. De Marco, G. Grappa, M. Grosso, P. De Paulis, A. Romaniello, S. De Mita e C. Viviani. Acquisti mirati e di esperienza, che potrebbero presto essere affiancati da ulteriori volti nuovi.

Le novità in casa Nusco non si fermano però alla squadra, ma coinvolgono anche lo staff tecnico e i quadri dirigenziali. È da segnalare in questo senso il ritorno dello storico collaboratore tecnico – ed ex allenatore – Gianfranco Marino, che con Enrico Cicirelli affiancherà mister Ragno nella sua nuova avventura. A breve poi è previsto l’ingresso nel direttivo societario di due imprenditori nuscani, la cui firma dovrebbe arrivare nel prossimo consiglio direttivo.

Per l’ambiziosa società nuscana sono tanti dunque i motivi per sorridere. A confermarlo – in esclusiva ai nostri microfoni – è il diesse Francesco Bicchetti, letteralmente entusiasta del nuovo progetto rossonero. “Sono contento – ha dichiarato Bicchetti – per la squadra che abbiamo costruito: prima di essere calciatori sono uomini e questo è importante. Quest’anno vorremmo toglierci tante soddisfazioni, per questo abbiamo deciso di ingaggiare calciatori esperti con trascorsi importanti in categorie superiori. Andranno a dare una grossa mano ai nostri ragazzi, che da anni sono con noi e che potranno dare un grande contributo”. Il diesse si è detto soddisfatto anche di come la popolazione stia apprezzando il lavoro svolto e ha lanciato un messaggio importante in merito all’accessibilità dello stadio “Le Fontanelle”: “Sono rimasto colpito dal coinvolgimento che la popolazione tutta e in particolare gli imprenditori nuscani stanno mostrando verso questo progetto. Ci sono i presupposti per fare bene, per ricreare quell’entusiasmo che qualche anno fa fece in modo che in paese non si parlasse di altro che non fosse il Nusco. Spero a tal proposito che si possa risolvere il problema spalti che negli ultimi anni sono stati inaccessibili. Se si dovesse risolvere, potremmo osare anche qualcosina in più come società”. In conclusione, il giovane dirigente ci ha tenuto a ringraziare tutti in vista dell’inizio della nuova stagione: “Finisco col ringraziare davvero di cuore tutti coloro che ci stanno dando una mano e che credono in noi”. Il Nusco fa sul serio: le avversarie sono avvisate.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy