Avellino Calcio – Piegato 4 a 1 il Budoni. Bucaro ritorna a sorridere

Avellino Calcio – Piegato 4 a 1 il Budoni. Bucaro ritorna a sorridere

Ritorna la vittoria, in casa Avellino. Piegato il Budoni per quattro a uno.

di Leo Pecorelli, @pecorelli_leo

Budoni-Avellino 1-4

BUDONI (3-4-3): Donini; Farris, Varrucciu, Pantano; Musu, Murgia, Spina (28′ st Santoro), Raimo (35′ st Pusceddu); Varela, Sariang, Spano. A disp.: Trini, Maccioni, Gungui, Cisse, Valerio, Saiu, Scanu. All.: Cerbone.

AVELLINO (4-3-3): Pizzella; Dionisi, Morero (43′ pt Capitanio), Dondoni, Parisi; Di Paolantonio, Matute, Carbonelli; Tribuzzi, De Vena (28′ st Sforzini), Da Dalt (32′ st Ciotola). A disp.: Lagomarsini, Patrignani, Gerbaudo, Mentana, Omohonria, Buono. All.: Bucaro.

ARBITRO: Piazzini di Prato.

Guardalinee: Basozzi-Landoni.

MARCATORI: 22′ pt Da Dalt, 32′ pt Tribuzzi, 6′ st Spano, 47′ st Ciotola, 49′ st Tribuzzi.

 

Colta l’occasione di dimenticare, in parte, la debacle di Sassari. L’Avellino espugna Budoni nella giornata valevole per il recupero del sedicesimo turno campionato. Al “Comunale” di San Teodoro, i lupi s’impongono per quattro a uno sulla compagine sarda.

Nella gara odierna, Bucaro propone per la prima volta il suo 4-3-3. Dionisi esordisce, sulla fascia destra di difesa, e non delude. Ritorna Parisi sulla sinistra, con Morero e Dondoni nel cuore della retroguardia. Novità a centrocampo, poi, con Di Paoloantonio, nelle vesti di regista e coadiuvato da Matute e Carbonelli. Attacco, invece, composto da De Vena centrale, sostenuto da Tribuzzi e Da Dalt sulle fasce. La prima parte di gara risulta bloccata. Nessuna occasione degna di nota da entrambe le parti. L’Avellino punta al possesso palla per gestire il match, che si sblocca al 22esimo, al primo sussulto irpino. Da Dalt, con un colpo di testa, scavalca Donini  e porta in vantaggio i biancoverdi. Gli uomini di Bucaro interpretano bene la gara dal punto di vista dell’intensità. E, poco dopo, arriva il raddoppio. Al 31esimo Tribuzzi, grazie alla complicità della difesa sarda e soprattutto di Donini, fa partire un destro che insacca alle spalle del portiere. Budoni zero, Avellino due. Arriva immediata la reazione dei padroni di casa, che mettono in difficoltà la retroguardia ospite con Varela. L’esterno, classe ’99, sfonda sulla destra e con dribbling supera Parisi e Dondoni, per poi crossare in area di rigore. La palla è raccolta da Spano, che sfiora il palo. Brivido per l’Avellino. Bucaro poi ricorre al primo cambio, soltanto al 43esimo del primo tempo. Capitan Morero lascia il campo a Capitanio. La prima frazione di gioco termina con il doppio vantaggio dell’Avellino. La parte iniziale della ripresa, invece, sorride ai sardi. Al sesto minuto, Spano calcia dalla distanza e il suo tiro, tutt’altro che irresistibile, non viene controllato da Pizzella che lo lascia scorrere in porta. Il Budoni accorcia le distanze e acquisisce coraggio. Musu, due minuti dopo, crea un pericolo per i biancoverdi, ma il suo tiro non inquadra la porta. E ancora, il solito Spano, su schema da calcio d’angolo, riceve l’appoggio di Raimo e fa partire un destro al volo che sfiora di poco la traversa. A venti minuti dalla fine, Sforzini e Ciotola prendono il posto di De Vena e Da Dalt, non stravolgendo i dettami tattici dell’undici biancoverde. E lo stesso Ciotola, sul finire del match, sfruttando un contropiede, vince un rimpallo contro il portiere e, a porta sguarnita, firma il tre a uno. Soltanto un minuto dopo, ancora un contropiede: stavolta ad opera di Tribuzzi. L’esterno biancoverde giunge in area di rigore e con un destro rasoterra gonfia la rete. Termina quattro a uno per gli irpini. L’Avellino conquista tre punti importanti, anche se sofferti, e sembra ritrovare scorci di sorriso.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy