Avellino Calcio – Primo posto raggiunto, ora non bisogna mollare

Avellino Calcio – Primo posto raggiunto, ora non bisogna mollare

di Leo Pecorelli, @pecorelli_leo

Avellino-Sassari Torres 3-1

AVELLINO (4-4-2): Viscovo; Betti, Dionisi, Morero, Parisi; Tribuzzi, Matute (39′ st Buono), Di Paolantonio, Da Dalt (27′ st Ciotola); Sforzini (19′ st Alfageme), De Vena (33′ st Gerbaudo). A disp.: Lagomarsini, Mentana, Carbonelli, Omohonria, Dondoni. All.: Bucaro.

SASSARI TORRES (3-4-1-2): Cancelli; Peana, Romeo, Lazazzera (21′ st Piriottu); D’Alessandro (31′ st Minutolo), Bianco, Piga (34′ st Lauria), Pinna; Demartis (42′ st Decarolis); Sarritzu (13′ st Camilli), Salata. A disp.: De Pietto, Piana, Saba, Spinola. All.: Riolfo.

ARBITRO: Cavaliere di Paola.

Guardalinee: De Vellis-Iocca.

MARCATORI: 3′ pt Demartis, 9′ pt De Vena, 15′ st Tribuzzi, 30′ st Ciotola.

 

L’Avellino trionfa, per tre a uno, contro la Torres e conquista la testa della classifica, condivisa con il Lanusei, reduce dal pareggio in extremis contro il Budoni per uno a uno. Avvio scoppiettante al Partenio-Lombardi. Gli ospiti passano in vantaggio dopo soltanto tre minuti di gioco. Disattenzione della retroguardia biancoverde, ne approfitta Demartis, che si destreggia in area di rigore e con una conclusione angolata supera in vantaggio. Gara in salita per i padroni di casa. Gli uomini di Bucaro, però, non esitano nella reazione immediata. All’ottavo minuto di gioco, calcio d’angolo battuto da Di Paoloantonio, palla in mezzo, torre di Tribuzzi, che trova il tocco vincente di De Vena. Cancelli non può arrivarci. Avellino uno, Torres uno. Ristabilito il punteggio. Gli ospiti, poco dopo, con una punizione del solito Demartis da circa quaranta metri, colpiscono la traversa, soprendendo Viscovo. I biancoverdi rispondono con un cross dalla sinistra di Da Dalt per la testa di De Vena, che colpisce un altro legno. Brivido per i sardi. I rossoblù, tutt’altro che arrendevoli, spingono impensierendo la difesa irpina, e alla mezz’ora sfiorano nuovamente il vantaggio. Calcio d’angolo, colpo di testa di Salata, lasciato da solo in area di rigore, che si stampa sulla traversa. Gara ricca di emozioni, ambedue le parti. Il primo tempo termina sull’uno a uno. Nella ripresa i lupi partono con il piede sull’acceleratore. De Vena, in pochi minuti, non sfrutta due ghiotte occasioni, entrambe in area di rigore a porta quasi sguarnita, concludendo al lato. Al 13esimo, ci prova anche Sforzini. Girata di testa, da corner, della punta biancoverde, che sfiora l’incrocio. L’Avellino attacca, la Torres subisce l’assedio biancoverde. E, al quindicesimo, si concretizza la rimonta. Punizione fischiata da posizione invitante per i biancoverdi. Ci va Alessandro De Vena. Conclusione potente del numero dieci, respinta da Cancelli. Sulla ribattuta si fionda Alessio Tribuzzi, che con il destro non sbaglia. Esplode il Partenio Lombardi, ed esploderà nuovamente qualche minuto più tardi, quando il Budoni passerà in vantaggio a Lanusei. Inizia la girandola dei campi per l’Avellino. Entrano Alfageme e Ciotola per Sforzini e Da Dalt. I lupi, sulle ali dell’entusiasmo, trovano la rete che chiude il match. Betti lancia il neo entrato Nicola Ciotola, che parte sul filo del fuorigioco, da posizione defilata si accentra e con un colpo da biliardo realizza alle spalle di Cancelli. Tre a uno per i padroni di casa e risultato in cassaforte. La Torres accusa ulteriormente il colpo e nella restante parte della gara resta inerme dinanzi alla manovra biancoverde. Gli uomini di Bucaro gestiscono il vantaggio, che resta tale sino triplice fischio del direttore di gara. Game over al Partenio-Lombardi. Al Lixius, però, il Lanusei agguanta il pareggio in extremis contro il Budoni. È comunque festa al Partenio-Lombardi. L’impresa è compiuta. I lupi conquistano la testa della classifica, impensabile fino a poco fa. Ora, testa al Latina. Il campionato verrà deciso nelle ultime battute e potrà essere caratterizzato, con molte probabilità, da spareggio in campo neutro. Sarà necessario non mollare. Intanto i lupi si godono il primo posto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy