Avellino – Dalla Guinea con un sogno: diventare arbitro di calcio

Avellino – Dalla Guinea con un sogno: diventare arbitro di calcio

La storia di Hassimiou Makanera, giovane ragazzo guineano venuto in Italia col desiderio di diventare arbitro. L’impegno con la sezione irpina dell’AIA ha fatto si che si potesse concretizzare questo sogno.

di Redazione Sport Avellino

Inseguire un sogno, a molti è capitato di sentirsi dire una frase simile, e molte persona vivono costantemente di questo, ogni giorno. Ieri un giovane ragazzo della Guinea, Hassimiou Makanera, è riuscito a realizzare il suo sogno: arbitrare una partita di calcio.

Hassimiou è arrivato in Italia da un anno, risiede presso il complesso di accoglienza sito nel paese di Sant’Angelo a Scala nella provincia di Avellino. Un cammino lunghissimo, pieno di ostacoli e di speculatori della vita umana, ma una volta arrivato in Italia, si è impegnato e continua a farlo affinché il suo nuovo popolo lo integri, imparando l’italiano, le regole e la cultura italiana, senza cercare di imporre o di voler qualcosa. Hassimiou si è impegnato costantemente fino ad oggi affinché il suo sogno di arbitrare una partita di calcio si potesse realizzare ed ha studiato con la sezione avellinese dell’Aia affinché potesse raggiungere il suo obiettivo.

Saverio Zaccaria, Presidente della sezione Aia di Avellino, fermato dai nostri microfoni ci racconta del rapporto venutosi a costituire con Hassimiou: “Appena ho saputo della volontà di Hassimiou, subito ci siamo impegnati per fargli frequentare il corso. Il ragazzo con grande umiltà ha studiato e si è allenato, superando brillantemente gli esami. Anche tra i partecipanti al nuovo corso c è stata grande sensibilità e si è già creato un bel gruppo. A lui e a tutti un grande in bocca al lupo per questo nuovo percorso.”

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy