Bari, l’attaccante Nenè: “Peccato non aver giocato in settimana, vorrà dire che saremo più freschi per Avellino”

L’attaccante brasiliano ha raccontato la sua esperienza a Bari e la stagione dei galletti.

di Redazione Sport Avellino

Intervistato da GianlucaDiMarzio.com, l’attaccante del Bari, il brasiliano Nenè, ha raccontato la sue esperienza in Puglia e l’andamento della stagione dei galletti, che tra alti e bassi, puntano ad una classifica importante e magari al salto di categoria.

Queste le parole di Nenè: “Il soprannome Nenè? Arriva dalla famiglia, in Brasile vuol dire piccolino. Ero molto affezionato e l’ho voluto tenere. Il mio idolo è sempre stato Ronaldo e quindi venire in Italia era il mio sogno, seguire le orme del mio campione. Qui in Italia ho militato in tante squadre tra A e B: Cagliari, Verona, Spezia e Bari. A Bari sono andato dopo che per diverse estati mi avevano cercato con insistenza. Qui a Bari sono seguito da mio figlio che gioca con la Primavera. Non sto facendo tanti gol, la scorsa stagione solo 3, ma l’importante per gente come me, Brienza, Floro Flores, è quello di dare la nostra esperienza al tecnico e di metterci a disposizione magari per i più giovani. Ci dispiace che la gara contro lo Spezia sia stata rinviata, abbiamo assistito da spettatori alle altre gare in programma. In particolare abbiamo seguito Empoli-Avellino, sia perchè l’Empoli è una nostra rivale in alta classifica, ma soprattutto perchè domenica giocheremo contro i bianco verdi. La gara non giocata in settimana ci sarà di certo maggiori energie per la trasferta in Irpinia”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy