Di Carlo: “Oggi meno fioretto e più battaglia e l’Avellino ha trovato una squadra tosta”

Di Carlo porta in liguria tre punti dalla trasferta di Avellino con il suo Spezia che si conferma la squadra più forte del momento. L’Avellino ha giocato alla pari per lunghi tratti e Di Carlo analizza il match nel post partita: “Siamo stati bravi ad adattarci subito in un clima partita dove loro volevano vincere. Li abbiamo fatti giocare i primi quindici minuto poi siamo usciti fuori con buone ripartenze. L’Avellino ha avuto le sue occasioni e noi abbiamo saputo soffrire. Questa classifica ce la meritiano tre punti importantissimi dopo la buona prestazione di Cesena e nel secondo tempo ho visto un buon Spezia mentre l’Avellino si è innervosito. Ci sta girando tutto bene però ce lo meritiamo. Abbiamo giocato di rimessa e negli ultimi quindici minuti era normale che attaccassero e ci hanno schiacciato ma bene cosi.

Di Carlo parla di questa fase del campionato e dell’importanza dei tre punti: “Contava essere squadra e lo Spezia ha fatto tutto per dimostrare di esserlo. Siamo un gruppo che deve migliorare che quando gioca in velocità può far male a chiunque. Oggi lo abbiamo dimostrato, non ci siamo mai disuniti quando l’Avellino ha provato a farci male. Non bisogna semrpe giocar bene per portare a casa punti, oggi serviva meno fioretto e più cattiveria per portare a casa punti. Stiamo facendo una rincorsa e dunque non si puà mollare di un centimetro”.

Poi Di Carlo chiude sull’Avellino: “Io penso che l’Avellino ha trovato una squadra tosta e non era semplice. Credo che se avessero sbloccato loro la partita si cambiava binario e sarebbe stata tutto un altro match. Questa è la serie B. All’Avellino dico che sono momenti che arrivano e devono remare tutti nella stessa direzione per uscirne.”

Leggi anche

Scandone, a Formia l’ultimo precedente non sorride ai lupi

Meta Formia e Scandone Avellino a distanza di poco più di un anno (era il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.