Novara Calcio – Vinto il ricorso. Adesso si spera nel ripescaggio in Serie B

Novara Calcio – Vinto il ricorso. Adesso si spera nel ripescaggio in Serie B

Il Novara Calcio ha presentato e vinto il ricorso per partecipare al ripescaggio in Serie B

di Gianluca Spiniello, @4gianluca

Sono giorni caldi per quanto riguarda la formazione della griglia per il campionato di Serie B. Dopp l’addio di Cesena e Bari, ci sono due posti liberi che presto saranno occupati. Nel pomeriggio abbiamo riportato i criteri della Federazione per l’ordine dei ripescaggi. Tra le regole per esser e riammessi in Serie B però ci sono anche delle clausole che eslcudono le società dalla corsa.

Proprio alcune di queste clausole andava contro il Novara Calcio. La squadra piemontese ha dovuto far ricorso per essere ammessa al ricorso ed è arrivata l’ufficialità della vittoria della società neroblu. In questo modo il Novara scatta in testa nella classifica del ripescaggio per la cadetteria.

Questo il comunicato:
Il Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare, costituito dal Cons. Roberto Proietti Presidente; dall’Avv. Gaia Golia, dal Dott. Pierpaolo Grasso Componenti; con l’assistenza del Dott. Paolo Fabricatore Rappresentante AIA; e del Signor Claudio Cresta Segretario; con la collaborazione dei Signori Salvatore Floriddia, Paola Anzellotti, Nicola Terra, si è riunito il giorno 17.7.2018 e ha assunto le seguenti decisioni:

(258) – RICORSO EX ART. 43BIS CGS DELLA SOCIETÀ NOVARA CALCIO SPA IN PERSONA DEL LEGALE RAPPRESENTANTE P.T. PRESIDENTE DEL CDA DOTT. MASSIMO DE SALVO, AVENTE AD OGGETTO L’IMPUGNAZIONE DELLA DELIBERA DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO FIGC DI CUI AL CU N. 54 DEL 30.5.2018 RELATIVAMENTE AI CRITERI DI RIPESCAGGIO NELLE CATEGORIE PROFESSIONISTICHE.

Il Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare, annulla la delibera del Commissario Straordinario FIGC di cui al CU n. 54 DEL 30.5.2018 nella parte in cui a pag. 14, punto D.4 del CU sopra richiamato, si legge che “le Società che hanno scontato nelle s.s. 15-16, 16-17 e 17-18 sanzioni per il mancato pagamento, nei termini prescritti, degli emolumenti dovuti ai tesserati, lavoratori dipendenti e collaboratori addetti al settore sportivo o delle ritenute IRPEF, o dei contributi INPS o del Fondo Fine Carriera relative ai suddetti emolumenti, saranno computate ai soli fini della redazione della classifica finale, ma saranno in ogni caso escluse dalla possibilità di colmare vacanze di organico”. Si rimanda alla pubblicazione di ulteriore Comunicato Ufficiale per le motivazioni del presente provvedimento. Nulla per la tassa.

Serie B – I criteri per il ripescaggio: tra classifica, storia e media spettatori

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy