Reyer Venezia, l’ex Paul Biligha: “Avellino è stata una tappa importante della mia carriera. Domenica sarà una gara durissima”

Reyer Venezia, l’ex Paul Biligha: “Avellino è stata una tappa importante della mia carriera. Domenica sarà una gara durissima”

Le parole dell’ex Sidigas Avellino che parla della gara di domenica contro la sua Reyer Venezia

di Redazione Sport Avellino

Dopo la sconfitta interna contro il Ventspils, la Sidigas Avellino affronterà al PaladelMauro la corazzata Reyer Venezia. Ai microfoni di Orticalab è intervenuto l’ex Paul Biligha che ha parlato della gara di domenica e del campionato di Serie A – dicendo: “La Scandone ha perso qualcosa, ma con i nuovi innesti ha recuperato tantissimo. E’ molto pericolosa negli esterni e nelle individualità. In attacco fa paura. Insomma, non devo essere io a raccontare alla piazza di Avellino quanto è forte la Scandone. Dico solo che sta a noi prepararla nel miglior modo possibile. Ogni partita è diversa dalla successiva. Quella di domenica non c’entra nulla con quelle passate e non perché più volte si è vinto, Venezia parta con i favori del pronostico. Faremo il possibile per vincere. Sarà il campo, poi a dire chi avrà la meglio. Sono molto contento che i tifosi della Reyer si reputino fratelli con i ragazzi di Avellino. E mi fa ancora più piacere toccare con mano che è un’amicizia che prescinde dai risultati sul campo. Le due tifoserie sono un esempio per tutto il basket italiano. Avellino ha rappresentato un percorso che per la mia maturità è stato importante. Ho conosciuto un basket di un livello superiore. Ho avuto l’opportunità di crescere con giocatori che avevano giocato in Eurolega e con altri che presto l’avrebbero giocata. Ho avuto tanti punti di riferimento. Nel mio percorso di crescita Avellino mi ha dato tanto e sarò sempre grato alla città e al pubblico”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy