ESports – La Overwatch League, cos’è questo fenomeno mondiale che vedremo presto alle Olimpiadi

ESports – La Overwatch League, cos’è questo fenomeno mondiale che vedremo presto alle Olimpiadi

Gli ESports da semplice videogiochi sono divenuti sport olimpico, i loro mercato cresce esponenzialmente. Su SportAvellino.it proveremo a raccontarvi dei tornei più importanti.

di Redazione Sport Avellino

E-Sports: Olimpiadi del Futuro

 

Gli E-Sports (dall’inglese electronic sports) sono conosciuti come sport virtuali oppure videogiochi competitivi. In un contesto storico come il nostro, dove la tecnologia si evolve di continuo, gli sport stanno subendo un grosso cambiamento. Attraverso l’uso di piattaforme virtuali basate sull’iterazione uomo-computer o uomo-console, che dir si voglia, oggi è possibile sfruttare al massimo la competitività sportiva attraverso l’uso dei videogiochi e delle periferiche sviluppate per essi. La sfida può avvenire tra un giocatore e un software, giocatore e un altro giocatore o addirittura tra team di giocatori professionisti. Ad oggi ci sono moltissimi giochi che compongono il panorama degli E-Sports competitivi suddivisi in diverse e importanti categorie.

 

Tipologie di E-Sports

 

Come detto in precedenza i videogiochi che ne fanno parte sono per lo più multiplayer. Ci sono ancora oggi videogiochi che basano la competitività sull’accumulo dei punti, un po` come i vecchi cabinati posizionati all’interno delle sale giochi: pac-man, metaslug, puzzle bobble, ecc.

Le principali categorie sono:

  • RTS: Real Time Strategy che sono sostanzialmente Videogiochi Strategici in tempo reale dove i giocatori formulano la propria strategia attraverso la gestione dall’alto di truppe, risorse e territorio. La serie Warcraft, la serie Starcraft o gli Age of Empires rappresentano a pieno questa categoria.
  • Picchiaduro: come suggerisce il nome essi sono videogiochi il cui scopo è quello di combattere e mettere KO l’avversario mediante l’uso di tecniche di combattimento. Tutti noi conosciamo Tekken o Street Fighter, ecco, quelli sono picchiaduro puro sangue e perché non aggiungere anche l’ultimo spettacolare Dragonball FighterZ.
  • FPS o TPS: I First Person Shooter o Third Person Shooter sono degli autentici simulatori sparatutto in prima o terza persona. La differenza tra i due è principalmente la visuale in soggettiva. Solitamente bisogna affrontare i nemici o squadre di nemici in diverse ambientazioni. Call of Duty marchio che si è affermato nella scena durante gli ultimi 10 anni, Overwatch che ultimamente sta diventando il titolo di punta E-Sport della prima sotto categoria e PUBG o Fortnite: Fenomeni recenti che rappresentano la Battle Royale della seconda sotto categoria non ancora entrati a pieno nel sistema E-Sports ma molto giocati da Player Professionisti.
  • MOBA: Multiplayer Online Battle Arena della quale fanno parte League of Legends e Dota2, il primo responsabile di aver scatenato il fenomeno E-Sports avendo tutt’oggi milioni e milioni di euro che ruotano attorno ad esso e ai suoi player professionisti.
  • Simulatori sportivi e di guida: aventi software in grado di replicare sulla piattaforma partite di calcio o gare a tutto gas all’interno di una miriade di tracciati. FIFA rappresenta la punta di diamante dei simulatori, il videogioco che quasi ogni italiano ha nella propria casa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy