N’diaye assente a Novgorod; ecco cosa è accaduto

N’diaye assente a Novgorod; ecco cosa è accaduto

Il centro senegalese Hamady N’diaye è incappato nelle rigide norme del governo russo, ed è rimasto in Italia

di Federico Contrada, @federicocontra6

Neanche il tempo di godersi il suo ottimo ritorno nella prima di campionato contro Cantù, e già la Sidigas dovrà fare a meno di lui nella gara dell’esordio in Champions League; si sta parlando di Hamady N’diaye, centro senegalese in forza ai biancoverdi.

Non c’è però nulla di cui preoccuparsi: N’diaye, infatti, sul suo passaporto aveva semplicemente esaurito gli spazi dedicati ai “visti“, che si applicano con timbro ogni qual volta si oltrepassa il confine della Comunità Europea; trattandosi di un viaggio in un Paese quale la Russia, estraneo ai trattati comunitari, questo contrattempo non poteva essere risolto in poche ore, e pertanto per N’diaye non è stato possibile prendere parte alla trasferta della sua squadra in quel di Novgorod; non c’è pericolo, dunque, che la storia possa ripetersi nelle successive trasferte europee.

Le rigide norme russe non hanno penalizzato solo la squadra, ma anche i tifosi: nemmeno gli Original Fans, cuore pulsante del tifo scandoniano, riusciranno ad assistere alla partita. Anche per loro c’è stato un problema di “visti”: il governo russo, infatti, li concede dopo un iter burocratico lungo qualche settimana, e dunque, essendo stato il Nizhny Novgorod l’ultima squadra ad essersi qualificata per il girone di Champions lo scorso 4 ottobre, non c’è stato il tempo materiale per adempiere quest’obbligo. Anche i tifosi più appassionati, dunque, dovranno saltare una trasferta, cosa che ad Avellino non accade praticamente mai.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy