11/11/2007 – 11/11/2018: ad Avellino i tifosi ricordano Gabriele Sandri, il tifoso della Lazio ucciso da un agente

11 anni dal delitto di Gabriele Sandri. Il ricordo dei tifosi ad Avellino

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Oggi ricorre l’anniversario di 11 anni dalla morte di Gabriele Sandri, il giovane tifoso della Lazio ucciso l’11 novembre 2007, dall’agente di polizia Spaccarotella all’autogrill di Badia al Pino. Un evento che all’epoca scosse tutti, soprattutto il mondo ultras che ricordò la tragica fine del giovane ragazzo, morto per una gara di calcio.

Domani circa mille tifosi laziali  seguiranno la Lazio a Reggio Emilia per la gara con il Sassuolo e si fermeranno all’autogrill di Badia al Pino luogo del delitto. Una sciarpa, un fiore, una lettera o semplicemente un pensiero. La curva Nord oltre a far sventolare la solita bandiera con il volto di Gabriele vicino a quello dell’aquila ha preparato uno striscione. Perché nessuno deve dimenticare.

E non dimenticano di certo i tifosi ad Avellino che ieri, in occasione della gara con il Castiadas, hanno voluto ricordare lo sfortunato ragazzo con uno striscione esposto in tribuna Terminio. Un gesto molto bello in memoria di un tifoso come tanti morto in modo assurdo per seguire la propria squadra del cuore.

Gabriele Sandri

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy