[Amarcord] 2 marzo 1980 – Udinese 0-1 Avellino: un gol di Pellegrini al 90′ regalò ai lupi la vittoria a Udine e la salvezza

Torna la nostra rubrica amarcord e oggi vi portiamo allo Stadio Friuli di Udine, dove il 2 marzo 1980, l’Avellino ottenne la vittoria al 90′, con un gol di Pellegrini, brindando così alla salvezza con ben 8 giornate di anticipo.

Infatti, la seconda annata della Serie A, per i lupi, partì in maniera pazzesca. 8 risultati utili consecutivi, poi una sconfitta e altri 8 risultati utili di fila. L’Avellino arrivò a Udine a inizio marzo, in zona europea. La piccola realtà irpina seppe sorprendere tutti e i tifosi sognavano anche in grande.

E la vittoria di Udine, per 1-0, seppe regalare ai ragazzi di Rino Marchesi, la salvezza già a marzo, con la società che non si poneva limiti.

Ottenuta la stessa, sempre per confermare la regola dell’8, l’Avellino nelle restanti 8 gare, ottenne 0 vittorie, con 6 sconfitte e solo 2 pareggi, scivolando in classifica e vedendo poi l’addio di Marchesi, con la società che puntava, vista la classifica, a qualcosa di importante oltre alla salvezza. I lupi però regalarono altre grande emozioni, al Friuli, contro i bianconeri di Orrico, con in campo i vari Del Neri, Osti, tutta gente di categoria.

TABELLINO

Udinese 0-1 Avellino, Stadio Friuli di Udine

Marcatori: 90′ Pellegrini (AV)

Udinese: Della Corna, Fellet, Osti, Cupini, Gigi DelNeri, Leonarduzzi, Pianca, Pin, Sgarbossa, Vriz, Vacheggi. All. Corrado Orrico.

Avellino: Piotti, Beruatto, Cattaneo, Di Somma, Giovannone, Boscolo, Cordova, Ferrante, Piga, De Ponti, Pellegrini. All. Rino Marchesi.

Qui il gol di Pelelgrini che regalò i 3 punti ai lupi.

[fnc_embed]<iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/O0Ga4WDU-BU” frameborder=”0″ allow=”accelerometer; autoplay; encrypted-media; gyroscope; picture-in-picture” allowfullscreen></iframe>[/fnc_embed]

Leggi anche

Mercato, Monopoli ecco Isacco. Il Teramo lavora a uno scambio

La S.S. Monopoli 1966 comunica di aver raggiunto un accordo con la Fermana F.C., per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.