Calcio Avellino, Tommaso Carbonelli: “Dobbiamo avere più cattiveria in trasferta. Mi ispiro a Iniesta”

Calcio Avellino, Tommaso Carbonelli: “Dobbiamo avere più cattiveria in trasferta. Mi ispiro a Iniesta”

Le parole del centrocampista dell’Avellino in conferenza stampa

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Archiviata la vittoria sulla Vis Artena per 3-1, è tempo di pensare all’Ostiamare per l’Avellino che si sta preparando per la trasferta alle porte di Roma.

In conferenza stampa ha parlato il centrocampista Tommaso Carbonelli che ha analizzato i temi del momento dell’Avellino e ha dato alcuni spunti in vista del match di domenica prossima.

Queste le sue parole: “Ci stiamo allenando bene, siamo pronti a dare una svolta in trasferta. Avellino è una piazza bellissima, ho avuto la fortuna di esserci anche l’anno scorso con la Primavera quindi ho potuto imparare un pò già dal passato. Sono felice di come ho incominciato la stagione e spero di dare sempre di più per questa maglia. Con Parisi ho una bella intesa, siamo giovani e di grande talento. Mi dicono spesso di giocare semplice e con un tocco solo e l’assist domenica è arrivato proprio con un tocco di prima. Io nasco mezz’ala, poi ho fatto il terzino, ma mi sto trovando benissimo anche sull’esterno. Purtroppo i punti in trasferta sono anche a causa dei campi, un campo piccolo, con squadre ben organizzate e pronte e ti aspettano. Sta a noi fare la guerra in mezzo al campo e fare nostre le partite con il giusto atteggiamento. Giocare in prima squadra con l’Avellino è un sogno, in Primavera non era così, mentre ora sono più seguito anche dalla stampa. Non ho punti di riferimento, cerco di prendere spunto da tutti. Il mio idolo e il giocatore a cui mi ispiro è Iniesta, è un giocatore dal quale spesso ho cercato di seguire i movimenti. Graziani? Fa bene a dire le cose in faccia, anche con noi giocatori”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy