“Il Partenio siamo noi. Vai via tu che non lo hai mai amato”

La lettera aperta di Joel Mattivi Maraia

di Redazione Sport Avellino

“Oggi mi sono svegliato triste e so che, come me, anche molte persone. Triste e nervoso. Abbiamo già sofferto troppo per aggiungere un altro problema. Ti chiedo per favore di fare un passo indietro e finire un ciclo, che è davvero finito. Un ciclo fatto di vittorie ma anche sconfitte, umiliazioni e fallimenti.

Lo Stadio Partenio è la nostra casa, il nostro palazzo, la nostra storia, i nostri colori, i nostri genitori e nonni. Forse non lo capisci. No, non lo capisci, perché non ami l’Avellino. Ma noi lo amiamo, lo amiamo davvero. Lo Stadio é parte di noi. Qui, in questo Tempio, sono state vissute cose magiche. Lo stadio ha visto crescere molti bambini che ora sono uomini e difendono i nostri colori.

Te lo sto chiedendo io. Che non conosco lo stadio personalmente. Ma lo amo come se lo conoscessi. Lo amo perché mi hanno raccontato mille storie. Lo amo perché è parte di noi e di me.

Hai chiuso un ciclo. Ora fai un passo indietro. Facci rinascere. Vogliamo riemergere.

Il Partenio sono NOI e non mollaremo mai”

Joel Mattivi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy