Rugby – Coppa Campania, Avellino e IV Circolo verso il no. Santo Spirito, tutto pronto per la terza edizione di Multisport

Rugby – Coppa Campania, Avellino e IV Circolo verso il no. Santo Spirito, tutto pronto per la terza edizione di Multisport

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

A sei giorni dal termine ultimo per l’iscrizione alla Coppa Campania le società irpine non hanno ancora sciolto i dubbi sull’adesione e tutto lascia presagire, salvo novità dell’ultim’ora, che l’edizione 2019 della competizione sarà orfana dei rugbisti di Avellino e Ariano. È questa la notizia, o meglio, la non notizia, che arriva dai due club in vista dell’imminente appuntamento agonistico del Comitato Campano. In casa Avellino, come si ricorderà, coach Antonio Mernone aveva fissato a domani la data per il summit risolutivo, ma a poche ore dall’incontro è lo stesso allenatore a dipingere un quadro poco incoraggiante. “Da parte della dirigenza e dello staff tecnico c’è tutta la volontà di aderire all’iniziativa – dice l’ex seconda linea – ma al momento nello spogliatoio non sono ancora maturati i presupposti adeguati, sia in termini numerici che in termini qualitativi. Vedremo se nell’arco dei prossimi giorni cambierà qualcosa”. Anche nel quartier generale del IV Circolo la situazione è pressoché identica a quella di sette giorni fa, come spiega Annachiara Armonico, portavoce dell’Ariano Rugby: “La discussione è ferma e a questo punto è verosimile che si opti per non partecipare”. Ricordiamo che la deadline delle iscrizioni è alle 16 di martedì 30 aprile, mentre la quinta edizione del trofeo regionale di rugby seven scatterà il 12 maggio, con formula e calendario che verranno varati una volta completate le adesioni.

In attesa degli sviluppi decisivi e senza dimenticare il passato, in cui non sono mancate le partecipazioni in extremis alla Coppa, almeno da parte di Avellino, la certezza al momento riguarderebbe perlomeno i rispettivi campi da gioco. Come si ricorderà sia il sodalizio di Antonio Roca che quello di Francesco Pagliarulo stanno infatti lavorando per poter ospitare una tappa della kermesse rispettivamente al Santo Spirito e al Mennea. In questo senso è il club del Tricolle ad essere in pole-position. L’assessore allo sport di Ariano, Mario Manganiello, ha infatti dato l’ok per la richiesta di utilizzo dell’Arena e la Giunta ha deliberato in merito. Il prossimo step, previsto per domani, sarà la comunicazione alla Federazione, che a sua volta dovrà esprimersi sulla fattibilità di una tappa al Mennea il 19 maggio, come indicato dalla società ufitana, o in altra data.

Non si è ancora mosso invece l’Avellino Rugby, così come resta tutto fermo anche per quanto riguarda la questione illuminazione al Santo Spirito. Il club del capoluogo non è però nuovo all’organizzazione di eventi regionali sulle rive del Fenestrelle e non ha particolari esigenze di calendario, dunque appare scontato che la richiesta verrà inoltrata una volta che sarà stata assunta una decisione sulla partecipazione. Ricordiamo inoltre che il rettangolo di gioco all’interno del Parco Manganelli potrebbe essere scelto per una tappa anche dalla Zona Orientale Salerno, in caso di adesione della compagine al torneo.

Coppa o non Coppa, non è ad ogni modo completamente ferma l’attività dei due club provinciali. Ariano e Avellino stanno infatti continuando ad allenarsi, con i primi che si preparano a traslocare dal Renzulli al Mennea per le sedute autonome. Lo spostamento è previsto per metà maggio e contestualmente dovrebbe essere approntato anche il nuovo programma delle sedute, che coinvolgerà juniores, femminile e seniores. Partiranno più in là infine le giornate dimostrative a beneficio di neofiti e curiosi, che potrebbero culminare a loro volta in un più strutturato open day.

A vivacizzare le giornate dell’Avellino Rugby c’è invece sempre il minirugby, che dopo i tornei di Benevento e Tivoli si prepara a un’altra iniziativa, stavolta tra le mura amiche. Domenica prossima il Santo Spirito sarà infatti il teatro della terza edizione di Multisport, “giornata dedicata a bambini e adulti per avvicinarsi allo sport”. L’evento, promosso dalle principali associazioni di sport locali, si snoderà tra le 10.00 e le 13.00 di mattina e poi dalle 17.00 fino alle 20.00, e proporrà vetrine per la pallavolo, il basket, il calcetto, il tennis, il karate, la boxe, la mountain bike e, naturalmente, la palla ovale. Il 2019 dovrebbe essere l’anno buono anche per un’altra importante iniziativa: gli Sport Days al Santo Spirito. Si tratterà della 18esima edizione dell’evento, in scena tra il 1 e il 20 giugno, ma per l’ufficialità della sede, anche alla luce del tentativo fallito l’anno scorso, bisognerà pazientare ancora qualche settimana.

Chiudiamo con il rugby giocato e con i play-off di C1, che domenica proporranno il nono e penultimo turno. La capolista San Giorgio del Sannio giocherà in casa con le Tigri Bari, XV già tagliato fuori dalla lotta promozione, e in caso di successo potrebbe addirittura già celebrare l’approdo in serie B. Per la festa anticipata serviranno però contestualmente le battute di arresto di Amatori Catania e Ragusa. I primi giocheranno in casa della cenerentola Cus Cosenza, i secondi ospiteranno tra le mura amiche il Torre del Greco. Non basterà in ogni caso un successo al Ragusa per restare agganciato alla lotta al vertice. Il Giudice Sportivo ha infatti rinviato d’ufficio Cus Cosenza – Ragusa dell’ottavo turno e per i siciliani sarà fondamentale superare anche questo esame.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy