Serie D, Claudio Carelli (ds Atletico Fregene): “L’Avellino ha contattato nostri tesserati senza avvisarci. Il procuratore ne risponderà nelle dovute sedi”

Serie D, Claudio Carelli (ds Atletico Fregene): “L’Avellino ha contattato nostri tesserati senza avvisarci. Il procuratore ne risponderà nelle dovute sedi”

Le parole del ds dell’Atletico Fregene sul mercato e sull’Avellino

di Marco Costanza, @MarcoCostanza5

Giornate di mercato in casa Avellino che avrebbe messo gli occhi su due under dell’Atletico Fregene che un mesetto fa rifilò una sonora sconfitta ai lupi di Graziani. Ai microfoni di Radio Punto Nuovo, il ds dell’Atletico Carelli, non le ha mandate a dire al procuratore dei due ragazzi molto appetiti da molti club, che avrebbe contattato società senza il consenso dell’Atletico.

Ma queste le parole di Claudio Carelli, il ds dell‘Atletico Fregene: “Avellino interessato a nostri giocatori? Probabilmente ma con noi non hanno mai parlato ma si è parlato solo con il procuratore di questi giocatori senza contattarci. E’ una cosa ingiusta perchè questi giocatori sono nostri tesserati e prima bisogna contattare noi e poi nel caso i procuratori. Il procuratore che ha fatto questa “manfrina” ne risponderà nelle sedi dovute. Se questi ragazzi fossero svincolati lo avrei capito, ma sono sotto contratto con noi, e quindi esigiamo rispetto. Con questo procuratore avevamo già avuto problemi ad inizio anno e ora ci ha stancato e ne risponderà direttamente. Per alcuni nomi fatti, non si vendono fino a fine stagione, anche se l’Avellino dovesse venire a chiederli da noi. L’unica pista aperta è per il portiere Damiano Galantini, che è un under, che Musa mi ha chiesto. E’ un 1999, è  molto bravo e qualcosa si può fare con l’Avellino. Campionato? E’ molto livellato, difficile dire chi vince perchè ci sono 6-7 squadre che possono lottare. occhio alle sarde che avranno dalla regione un bonus che possono mettere sul mercato”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy