Serie D – Il “Curi” di Perugia per la finale ma senza Curva Nord. Avellino-Pergolettese a Foligno?

Ancora incerta la sede della semifinale della Poule Scudetto, mentre quasi nota quella della finale in attesa delle ufficialità

di Redazione Sport Avellino

In attesa delle ufficialità che saranno rese note nelle prossime ore, paiono ormai certe le sedi delle semifinali e finali della Poule Scudetto di Serie D.

In modo particolare quella della finale che dovrebbe essere lo “Stadio Curi” di Perugia, con gara prevista alle 16.00 di domenica 2 giugno. La società umbra, ha reso noto la sua disponibilità ad ospitare l’evento, ma con delle restrizioni, legate a motivi di rivalità tra tifoserie.

Infatti, essendo i tifosi del grifone in rapporti non idilliaci con i tifosi dell’Avellino e del Cesena i particolare, il Perugia ha reso noto che concederà il “Curi” senza l’apertura della Curva Nord, casa dei tifosi perugini.

Questa la nota ufficiale del Perugia Calcio: “La società AC Perugia Calcio, rende noto di aver dato autorizzazione a disputare la finale della Poule Scudetto di Serie D del 2 giugno (ore 16, ndr) allo stadio Renato Curi. Visto che a contendersi la finale potrebbero esserci Avellino e Cesena, in quest’eventualità per rispetto dei tifosi biancorossi, che da anni vivono il Curi come una vera e propria “seconda casa”, la Società ritiene opportuno tenere chiuso al pubblico il settore Curva Nord. Pertanto saranno accessibili i settori Tribuna ovest, Gradinata e Curva sud.” 

Per quanto concerne le semifinali, Avellino – Pergolettese del 31 maggio alle 18.30, quasi certamente verrà disputata allo Stadio Enzo Blasone di Foligno. Ci sarebbe anche la pista del Libero Liberati di Terni, ma è una pista che è solo come riserva nel caso dovessero esserci intoppi. L’altra semifinale tra Cesena e Lecco sarà giocata a Gubbio.

Mancano dunque solo i comunicati ufficiali.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy