Serie D – Latina, Di Napoli: “A me non ha mai regalato nulla nessuno. Con l’Avellino sarà battaglia”

Serie D – Latina, Di Napoli: “A me non ha mai regalato nulla nessuno. Con l’Avellino sarà battaglia”

Le parole del tecnico del Latina dopo il ko con l’Anagni

di Redazione Sport Avellino

Ultimi 90 minuti di campionato per l’Avellino che ha raggiunto in vetta il Lanusei e ora sogna la promozione diretta. C’è da superare ora l’ultimo scoglio, chiamato Latina, vincere per capire se si festeggerà o se sarà spareggio con gli Ogliastrini. Se il Lanusei affronterà una Lupa Roma già retrocessa e che potrebbe avere 0 motivazioni (basti vedere i 7 gol presi ieri), per l’Avellino lo stesso c’è una gara contro una squadra senza motivazioni, ma che non regalerà nulla.

Il Latina infatti, promette battaglia. Non solo fuori dal campo, con i tifosi pontini che hanno più volte affermato come la loro partita sarà fuori dallo stadio con gli avellinesi, ma anche in campo. Il tecnico del Latina, Raffaele Di Napoli ci tiene a chiudere bene la stagione e regalare una gioia ai suoi tifosi, mortificati da una stagione deludente. Il Latina infatti è a ben 10 punti dai playoff, considerando che era partita per giocarsi la vittoria del campionato.

Ma Di Napoli non vuole scuse e promette, dopo la disfatta con l’Anagni, nessun regalo all‘Avellino. Queste le sue parole: “Voglio che le motivazioni siano al massimo fino all’ultimo secondo del 5 maggio. Saremmo dovuti essere protagonisti in un’altra maniera, cioè lottare per vincere il campionato, cercheremo di esserlo da giudici per la vittoria del campionato. Sono incazzato perché ho perso, a me nessuno ha mai regalato niente e lo stesso farò io. Prepareremo la gara di domenica come abbiamo sempre fatto sapendo che siamo in debito con la nostra città. Dobbiamo farle questo regalo con una grande prestazione e vincendo la partita. Ci stiamo giocando il futuro, faremo semplicemente il nostro lavoro, siamo dei privilegiati, non lavoriamo in fabbrica quindi domenica metteremo in campo il massimo impegno perché avremmo dovuto vincere il campionato e non lo abbiamo fatto. Non regaleremo nulla all’Avellino come ad altre squadre”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy