Serie D – Trastevere, pres. Betturri: “Nessun problema di ordine pubblico con l’Avellino. Sarà una gara a viso aperto”

L’Avellino dopo la vittoria di misura con l’Ostiamare, si proietta nel big match di domenica prossima. Ad attendere i lupi c’è il Trastevere che all’andata rifilò un sonoro 1-4 ai lupi al Partenio, sindacando l’esonero di Graziani. L’Avellino cercherà i 3 punti non solo per sperare nella rincorsa al Lanusei, ma anche per scavalcare i capitolini nella corsa al secondo posto, visto che le due compagini sono appaiate in classifica. Nelle ultime ore, si è parlato anche della questione biglietti, con soli 150 tagliandi che potrebbero spettare ai tifosi biancoverdi.

A parlare di questo, il presidente del Trastevere, Pierluigi Betturri, che ha analizzato la sfida di domenica e ha parlato anche della questione biglietti.

Queste le parole di Betturri ai microfoni di Radio Punto Nuovo: “La lotta al primo posto è ancora aperta e anche noi ci crediamo. Però in via più realistica, quella con l’Avellino di domenica sarà una gara determinante per il secondo posto. Sarà una gara molto bella, con le due migliori squadre che hanno fatto più gol in campionato, noi primi e poi l’Avellino due gol in meno. Troveremo la squadra che per noi è sempre stata la favorita del torneo, poi la storia ha detto altro. Noi proveremo a vincere e fin quando la matematica non ci condanna crediamo al primo posto. Biglietti? Ufficialmente la vendita è libera, il settore ospiti è da 150 posti, ma la vendita è libera quindi chi arriverà prima al botteghino acquisterà i tagliandi. Poi, fino ad ora, per ordine pubblico, la questura di Roma non ha detto nulla sull’ordine pubblico, quindi nel caso ci attiveremo. Ripeto, l’importante è che sia tutta una festa, che sia tranquillo, sereno, un bel pomeriggio di calcio”. 

Leggi anche

Scandone, sarà ribaltone per dare una scossa alla squadra?

La sconfitta maturata ieri pomeriggio contro la Meta Formia fa davvero male alla Scandone. I …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.