All-In #ProVercelliAvellino: M(oro)sini, il ritorno del gioiello

Il talento scuola Inter pronto a riprendersi la scena dopo l’infortunio

di Domenico Abbondandolo, @domenicoabb

Pro(va) di fuoco. Nella trasferta domenicale di Vercelli, l’Avellino andrà alla caccia di punti pesanti per la corsa alla salvezza. Con la classifica corta (8 squadre in 8 punti dalla Ternana al Pescara) e una serie di impegni ravvicinati all’orizzonte, diventa importante dare continuità ai risultati e, soprattutto, evitare di fallire negli scontri diretti. La gara con la Pro di Grassadonia rappresenta in questo senso uno snodo cruciale per il campionato della squadra biancoverde che, per allontanare i fantasmi, è chiamata a tornare presto al successo.

Un successo che manca da quasi un mese (2-1 sul Novara lo scorso 24 febbraio) e che, numeri alla mano, permetterebbe di scavare un mini solco (+ 8 ) sulla zona bassissima della classifica in attesa dei recuperi. Guai a sottovalutare l’impegno, allora. Guai a ripetere la prestazione appena sufficiente di domenica scorsa col Pescara. Quando l’Avellino ha agguantato il pareggio in extremis, ma senza mostrare il giusto atteggiamento. Quello che servirà contro una Pro che, a dispetto del non eccellente tasso qualitativo della rosa, dà sempre l’anima sul prato verde.

Per sorprendere Grassadonia, Novellino dovrebbe tornare al 3-5-2. Un assetto non del tutto redditizio in passato, ma che darebbe maggior peso all’attacco biancoverde. Un attacco abulico da un po’ di tempo a questa parte e che deve tornare a pungere in questa fase decisiva del campionato. Con Asencio ancora out per squalifica, toccherà a Castaldo ed Ardemagni giocare dal 1′. A gara in corso, però, Novellino potrà finalmente contare sul talento e l’imprevedibilità di Leonardo Morosini. A più di 5 mesi di distanza dalla rottura del crociato, il trequartista ex Brescia è pronto a tornare in campo. Servirà pazienza, ovviamente. Per consentirgli di proseguire con calma nella fase di riatletizzazione. Ma è vero anche che gli infortuni non cancellano la qualità. E di qualità Morosini ne ha da vendere. Il suo ko è stato un colpo duro per la squadra biancoverde, che ne è uscita chiaramente ridimensionata in termini di obiettivi. Ora però Morosini è pronto. Pronto a riaccendere la luce e a guidare i suoi verso la salvezza. Con la sua classe, con i suoi valori tecnici e morali. Novellino sgrana gli occhi e si prepara a rispolverare il suo gioiello. Quello più prezioso, quello che ha una voglia matta di riscatto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy