Serie A 1985 86 Avellino_vs_Juventus_Giovanni_Trapattoni e Antonio Cabrini

#Amarcord, 3 maggio 1981: l’Avellino si arrese alla Juventus e a una punizione di Cabrini al “Comunale”

Il 3 maggio 1981, l’Avellino scendeva in campo a Torino, al Vecchio Comunale a provare a strappare punti per le sue speranze di permanenza in Serie A. I lupi di Vinicio, penalizzati di 5 punti ad inizio campionato a causa del calcio scommesse e reduci dal disastro del terremoto, affrontarono la Juventus di Trapattoni, impegnati  in un testa a testa con la Roma per lo scudetto (la settimana successiva, nello scontro diretto, il 10 maggio 1980, ci fu il caso del famoso gol di Turone).

I lupi resistettero agli assalti della Signora per 81 minuti, fin quando Antonio Cabrini, con una magistrale punizione, infilò Tacconi e regalò i sofferti 2 punti ai bianconeri, fondamentali per continuare il cammino scudetto.

In quel momento all’Avellino sembrò cadere tutto addosso, ma i lupi riuscirono a reagire e a salvarsi a fine stagione, compiendo una autentica impresa.

Impresa che stava per riuscire anche quella calda domenica di inizio maggio a Torino, quella di fermare la Juventus.

TABELLINO

Juventus – Avellino 1-0       Domenica 3 maggio 1981, stadio Comunale di Torino, 55.000 spettatori

MARCATORI

81′ Antonio Cabrini (Juve)

Juventus: Zoff, Cabrini, Cuccureddu, Scirea, Gentile, Tardelli, Brady, Furino (75′ Brio), Marocchino, Fanna (64’Franco Causio), Bettega. All. Giovanni Trapattoni.

Avellino: Tacconi, Di Somma, Cattaneo, Beruatto, Valente, Passione, Giovannone, Mario Piga, Ferrante (82′ Vignola), Criscimanni (79′ Venturini), Carnevale. All. Luis Vinicio.

Questo il video dei quella gara con la telecronaca di Rai Sport di Carlo Nesti

[fnc_embed]<iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/4wZue40yKHk” frameborder=”0″ allow=”autoplay; encrypted-media” allowfullscreen></iframe>[/fnc_embed]

Leggi anche

De Rose carica il Palermo: ” Arrivo per andare in B”

Francesco De Rose si presenta in quel di Palermo. L’ex Reggina sondato anche dai lupi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.