[Amarcord] 9 marzo 1986, Avellino-Sampdoria 2-1. Una prodezza di De Napoli faceva volare i lupi

Per la nostra rubrica Amarcord torniamo al 1986, tempi della Serie A. Era il 9 marzo, al Partenio arriva la Sampdoria di Eugenio Bersellini. Una Sampdoria che da lì a poco avrebbe scritto la storia del calcio italiano.

Per i blucerchiati in campo già i giovanissimi talenti come Gianluca Vialli, Ivano Bordon e Pietro Vierchowod. I lupi presentavano una squadra giovanissima, con tanti italiani allenati da Ivic.

I vari Angelo Alessio, Nando De Napoli, Bertoni e Agostinelli che aiutavano la stella Ramon Diaz e la classe di Franco Colomba.

In un Partenio stracolmo, saranno due prodezze a decidere la gara per l’Avellino: la prima di Franco Colomba ma soprattutto quella di Fernando De Napoli a regalare il successo ai lupi.

TABELLINO:

Avellino 2-1 Sampdoria            domenica 9 marzo 1986, Stadio Partenio, Avellino

Avellino: Coccia, Romano, Murelli, Garuti, Ferroni, Colomba, Benedetti (59′ Angelo Alessio), Batista, De Napoli, Bertoni, Ramon Diaz (89′ Agostinelli). All. Tomislav Ivic.

Sampdoria: Bordon, Mannini, Vierchowod, Pellegrini, Souness (53′ Francis), Salsano, Scanziani, Matteoli (67′ Paganin), Pali, Vialli, Lorenzo. All. Eugenio Bersellini. 

MARCATORI: 

22′ Franco Colomba (A), 61′ Garuti autorete (S), 73′ Fernando De Napoli (A).

Questo il video della gara da rivedere[fnc_embed]<iframe width=”560″ height=”315″ src=”https://www.youtube.com/embed/Ikp8DgD67Nk” frameborder=”0″ allow=”autoplay; encrypted-media” allowfullscreen></iframe>[/fnc_embed]

 

Leggi anche

Chi sale, chi scende – Il borsino della 20° giornata

CHI SALE Avellino Sbanca il Liguori con una prova perfetta, la migliore di tutta la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.