Basket Avellino – La Francia porta bene alla Sidigas: anche Le Mans cede ai lupi

Basket Avellino – La Francia porta bene alla Sidigas: anche Le Mans cede ai lupi

Seconda vittoria per la Scandone nel Torneo Prostars guidati da un super Caleb Green

di Davide Baselice, @davidebaselice

Seconda giornata del Torneo Prostars e  secondo successo per la Sidigas Avellino che supera il Le Mans Sarthe per 92-81 in quello che può considerarsi un anticipo di regular season nella prossima Basketball Champions League dei biancoverdi che ritroveranno la formazione di coach Eric Bartecheky. In gran spolvero questa sera ancora Caleb Green che chiude con 20 punti e 7 rimbalzi seguito dai19 di Demetris Nichols e i 14 di Lorenzo D’Ercole (4/4 nelle triple) uscendo dalla panchina. Per i transalpini inutili i 21 di Thompson.

E’ Caleb Green il trascinatore degli irpini nella prima frazione di gioco firmando cinque dei sette punti iniziali della Scandone. Bigote e Wilfried Yeguette tengono botta e Michael Thompson sancisce la parità sull’11-11 dopo cinque minuti. Quando i Campioni di Francia sembrano mettono la freccia del sorpasso sale in cattedra Keifer Sykes che, in sinergia con Demetris Nichols, costruiscono il break di 8-3 che consegna i primi dieci di gioco alla Sidigas (17-22). Gli attacchi prevalgono sulle difese. Lo si intuisce dall’avvio di seconda frazione degli avellinesi che timbrano il cartellino con Lorenzo D’Ercole e Luca Campogrande. Si mette in evidenza Cameron Clarke, visto in Italia con la canotta della Vanoli Cremona, che ne piazza sette di fila (24-28 al 13′). Non ci sta Norris Cole che ricorda a tutti il suo potenziale in attacco: l’ex compagno di squadra di Lebron e Wade regala il + 11 alla Scandone che vola sul 24-35. A tenere in piedi gli aranciobiancogrigi ci pensa il solito Valentin Bigote ma le statistiche premiano i ragazzi di Nenad Vucinic che tirano con 6/8 da tre punti e 12/19 da due punti. Torna a farsi sentire Green che deposita il 50° punto per i suoi a pochi secondi dall’intervallo (40-52). C’è da soffrire nella ripresa per Avellino che deve incassare la rimonta – che non si concretizza per poco – da parte degli avversari che trovano continuità in fase di possesso palla guidato dal play Antoine Eito e da Yeguete che rispondono al precedente allungo propiziato dal trio Nichols- Green – Costello. La Scandone chiude avanti 70-65 ma sentendo il fiato sul collo di Le Mans che non desiste nemmeno nel quarto seguente quando è Lorenzo D’Ercole a dare la spallata con la sua precisione dall’arco dei tre punti. Un contributo importante lo garantisce anche Luca Campogrande ma è Norris Cole a mettere il match sui binari sicuri quando trova due canestri consecutivi (73-83) anche se Eito tenta l’ultimo disperato tentativo finale sull’82-86. Caleb Green ed un tiro libero di Sykes chiudono definitivamente la pratica per la Sidigas Avellino che si congeda 82-91 e chiude così con sei punti il girone.

Schermata 2018-09-14 alle 23.08.03

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy