Basket Avellino – Vucinic: “Sarà una preseason dura e affascinante, Sacripanti? Un ottimo allenatore”

Basket Avellino – Vucinic: “Sarà una preseason dura e affascinante, Sacripanti? Un ottimo allenatore”

Domani al via la preseason della Scandone: “Ottime sensazioni dopo i primi dieci giorni di lavoro”

di Davide Baselice, @davidebaselice

E’ stato un ottimo lavoro, ho notato tanto entusiasmo e grande professionalità  sia dalla squadra e dello staff tecnico. Sono contento del lavoro svolto durante gli allenamenti, ci stiamo preparando  al meglio con alcuni giocatori che sono arrivati più tardi e ci stiamo adoperando per farli integrare al massimo.” Sono queste le prime sensazioni dopo dieci giorni di lavoro al PaladelMauro di coach Nenad Vucinic alla vigilia del Torneo AirItay in programma ad Olbia domani e domenica che vedrà in campo la Sidigas Scandone Avellino, il Banco di Sardegna Sassari, la Virtus Segafredo Bologna ed il Ludwigsburg.

E’ chiaro cosa si attende dalla sua squadra il tecnico biancoverde: “Ci aspettiamo di crescere come chimica di squadra. Nel torneo in Sardegna dovremo dare tanto perchè saremo messi sotto pressione. Non mi aspetto che sarà facile e soffriremo al massimo. Mi attendo durezza e che i giocatori crescino dal punto di vista del carattere e della durezza.”

Questi primi giorni di lavoro hanno evidenziato già un ottimo spirito di squadra: “In realtà sono contento di tutti i giocatori ed anche dell’esperienza che stanno mettendo al servizio della squadra i vari Caleb Green, Demetris Nichols e Lollo D’Eercole. I giovani ci hanno aiutato in questi primi giorni: stanno lavorando duro e mi piace questo aspetto.

L’affetto ed il calore del pubblico biancoverde rappresenta uno stimolo continuo a fare bene:  “Il calore dei tifosi è una cosa bellissima: quando ho deciso di venire qui sapevo che avremmo dovuto scegliere dei giocatori chiamati a ricambiare l’affetto dei nostri fans. Ci siamo resi conto delle aspettative che ci sono ma lavoreremo duro anche nei momenti di difficoltà.

Vucinic ricorda quale sia la sua missione alla guida della Scandone: “Dal punto di vista del club è  la migliore squadra che abbia mai avuto ma non dimentico la mia esperienza in Nazionale: ho raggiunto risultati importanti e lo stesso dovrò fare qui. Il nostro obiettivo è vincere ogni gara e cercare di arrivare il più avanti possibile in ogni competizione. A fine stagione trarremo un bilancio.

Aspettative nel precampionato: “E’ difficile giocare in preseason perchè ci sono delle difficoltà come ad esempio giocatori che arrivano in ritardo e non si può dare un giudizio immediato. Il programma della prestagione è il migliore che potessimo immaginare. Il torneo ed il prossimo sfideremo avversarie importanti, il livello sarà altissimo con caratteristiche delle avversarie di alta fascia.

Inserimento di Cole: “Dovrebbe allenarsi ma non vogliamo rischiare, vediamo dalla seduta di questa mattina. Non è pronto al 100% ma è importante il suo inserimento. Norris ha fatto delle sedute a parte col nostro preparatore Domenico Papa.

Domani il duello contro Bologna di Sacripanti: “L’ho incontrato anni fa quando era a Cantù. Pino è un ottimo coach ma non ho parlato della sua esperienza in Avellino. Sarà un coach avversario come gli altri.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy