Travis Diener

Basket – La Sidigas Avellino recupera pezzi ma perde anche con Cremona. La Vanoli si impone 70-62

La Scandone con fiducia e buone notizia dall’infermeria, dal mercato e dal caso Young si approccia in maniera positiva al big match con Cremona. Ma gli uomini di Vucinic devono arrendersi alla squadra di Meo Sacchetti che sbanca il PalaDelMauro e supera Avellino in classifica. Gara decisa nel finale, con il punteggio in equilibrio, dal sempre eterno Trevis Diener oltre dai 21 punti di Stojanovic. Una gara che però riconsegna a Vucinic un ottimo Caleb Green (21) e il solito Sykes che sfiora il trentello (28). Ancora una volta la panchina si conferma poca roba, con soli 2 punti, segnati da Ndiaye.

LA CRONACA

Sfida da alta classifica quella tra la Sidigas Avellino e la Vanoli Cremona che occupano secondo e terzo posto in classifica.

La Sidigas è reduce da 3 ko di fila ma che recupera Caleb Green e Ndiaye oltre ad avere il nuovo Silins in organico. La Vanoli, dopo la vittoria dell’andata vuole vincere al PalaDelMauro per staccare i lupi in classifica.

Parte meglio la Scandone che si porta avanti nella gara grazie ad un sempre più superlativo Sykes, reduce dai 43 punti di Champions. Bene anche al ritorno dopo qualche problemino al tendine d’Achille. Cremona recupera Matiang sotto le plance e come all’andata è un fattore. Il primo periodo termina 19-15 per la Scandone.

Nel secondo periodo, Cremona riparte con un super break di 10-0 e scappa sul 25- 19. Riaccorcia la Scandone con un superbo Sykes che a fine primo tempo ha già 18 punti. Si arriva all’intervallo lungo sul 36-34 per la Vanoli Cremona di Meo Sacchetti.

Nel terzo periodo, parte ancora meglio Cremona con un break di 5-0, con un Matiang che sta stravincendo il duello con Young. Cremona torna a +9, grazie ad un antisportivo fischiato a D’Ercole. E’ Stojanovic, il nuovo acquisto di Cremona, a trascinare la Vanoli in questi primi minuti di terzo periodo. Lo stesso Stojanovic segna anche la doppia cifra sul 40-50 per gli ospiti. Break Scandone che si riporta a contatto, con Caleb Green e Sykes che riportano Avellino a -7. Ma Cremona non si fa intimidire e ricaccia Avellino a -12 sul 43-55. Con una schiacciata di Young si chiude il terzo periodo con Cremona avanti di 10 lunghezze sul 46-56. 

Si riparte con due punti di Caleb Green per il -8. Ancora lui per il -6, Scandone sul 50-56. Tripla di Filloy per il -3. Break di 7-0 per i lupi. Magata di Filloy che da terra ruba una palla a Stojanovic. La regala a Young che subisce fallo e con un libero riporta Avellino a -2. E’ Dempsey a rompere il break di 8-0 della Sidigas e riporta la Vanoli a +4. Cremona va anche a +5, ma Sykes con una tripla riporta Avellino a -2 a 3 minuti dalla fine. A due minuti dalla fine, tripla di (un pessimo fin lì) Trevis Diener che manda Cremona a +5. Per l’ex Sassari primi, ma pesanti punti della serata. Con due liberi Sykes accorcia a -3. Tripla di Diener, +5 Cremona. Attacca la Scandone ma perde palla. Cremona non sbaglia dai liberi e vince 70-62 al PalaDelMauro. Bene Caleb Green (21) e Sykes (28).

Leggi anche

La Sandro Abate si tinge ancora di azzurro, altro calcettista convocato in Nazionale

La prossima settimana l’Italfutsal sarà impegnata con le qualificazioni per l’Europeo del 2022. Per le …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.