Basket Reggio Emilia – Cagnardi: “Non accetto prestazioni simili, non siamo scesi in campo”

Basket Reggio Emilia – Cagnardi: “Non accetto prestazioni simili, non siamo scesi in campo”

Visibilmente amareggiato è il coach della Grissin Bon che non le manda a dire alla sua squadra

di Redazione Sport Avellino

Reggio Emilia – Visibilmente amareggiato è il coach della Grissin Bon Cagnardi: “È difficile commentare una gara in cui sostanzialmente non siamo scesi in campo. Tutto quello che avevamo preparato non è stato fatto ed il risultato finale è anche decisamente bugiardo perché avremmo meritato di perdere con uno scarto ben più ampio. Sicuramente le assenze di Cervi e Butterfield ci penalizzano molto, ma non è concepibile offrire prestazioni simili. I migliori in campo stasera sono stati gli encomiabili ultras che ci hanno sostenuto fino alla fine nonostante non lo meritassimo“.

Sui neoacquisti Cagnardi chiosa: “Sono due ragazzi molto esperti e nonostante la scarsa condizione fisica hanno provato a darci quello che in questo momento sono in grado di poterci offrire. Hanno bisogno sicuramente di un po’ di tempo per entrare meglio nei nostri meccanismi“. Sulla scelta del quintetto alto iniziale Cagnardi spiega: “È per quanto riguarda i piccoli lo stesso che molto bene aveva fatto contro Varese. Llompart si accopiava bene con Filloy, De Vico con Nichols e Ledo con la sua fisicità poteva mettere in difficoltà Cole, la realtà è che però abbiamo completamente perso Green, che dal canto suo ha fatto un primo quarto stratosferico.

Importantissima per i biancorossi la prossima partita casalinga: “Indubbiamente eravamo consapevoli del fatto che Avellino ci è superiore e che oggi sarebbe stata molto difficile portarla a casa, anche se avremmo dovuto offrire tutt’altra prestazione e quantomeno giocarci la partita. Invece, è stata quasi una situazione surreale in cui Avellino già dal terzo quarto giochicchiava per far scorrere il cronometro. Ora dobbiamo assolutamente rimboccarci le maniche e portare a casa i due punti contro Pistoia perché sono fondamentali per la nostra classifica“.

di Massimiliano Zappella

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy