Basket – Sidigas, rebus esordio stagionale: Caserta o Pistoia le possibili soluzioni

Dopo Brindisi sfuma anche l’ipotesi di un debutto in campionato a Roma per la Scandone Avellino

di Davide Baselice, @davidebaselice

La riunione tenutasi ieri a Napoli tra i rappresentanti della Sidigas Scandone Avellino e l’ARU (Agenzia Regionale delle Universiadi) ha prodotto – oltre alle comunicazioni di facciata – l’attesa notizia che i tanti tifosi biancoverdi auspicavano ovvero la possibilità di poter assistere alle gare interne della squadra di coach Vucinic già a partire dal prossimo 21 ottobre quando arriverà in Irpinia la Virtus Segafredo Bologna di coach Pino Sacripanti.

Resta pertanto il nodo da sciogliere in merito al palasport in cui la Scandone giocherà la prima gara interna in campionato data la squalifica dell’impianto di contrada Zoccolari rimediata nel primo turno degli ultimi playoff contro la Dolomiti Energia Trentino.

L’aspetto primario è la ricerca di un palazzetto che sia omologato per la serie A1. L’unico in Campania che potrebbe venire incontro a tale richiesta è il PalaMaggiò di Caserta. Infatti domenica 7 ottobre lo Sporting Club Juve Caserta guidato dall’ex assistant coach biancoverde Max Oldoini giocherà al PalaMatierno di Salerno nell’esordio del girone D del campionato nazionale di serie B. Altre soluzioni sarebbero rappresentate dal PalaCarrara di Pistoia (la The Flexx  debutterà a Pesaro). Tramontata per ora la soluzione Roma in quanto il PalaTiziano non sarebbe omologato per il massimo campionato cestistico italiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy